Almanacco musicale del 13 aprile

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 13 aprile

1949 – Nasce a Presicce il paroliere Guido Maria Ferilli
1957 – Nasce a Firenze il cantante Riccardo Azzurri
1975 – Domenico Modugno debutta nella hit parade con “Piange il telefono”
1984 – Fiordaliso è prima in classifica con “Non voglio mica la luna”
1990 – Nasce a San Daniele del Friuli la cantante Lodovica Comello
1996 – “Più bella cosa” di Eros Ramazzotti debutta nella hit parade
2000 – Nasce a San Giuseppe di Cassola il cantante Thomas Bocchimpani
2001 – Giorgio Gaber rilascia il disco “La mia generazione ha perso”
2001 – Franco Battiato pubblica l’album “Ferro battuto”
2002 – Ci lascia il cantante Alex Baroni*
2010 – Biagio Antonacci incide il disco “Inaspettata”
2010 – Irene Grandi è prima nella Top 10 di EarOne con “La cometa di Halley”
2011 – Francesco Renga pubblica il singolo “Regina triste”
2012 – Giorgia e Jovanotti lanciano “Tu mi porti su”
2014 – Tricarico lancia il singolo “E’ di moda”
2016 – Francesco Renga rilascia il discoScriverò il tuo nome
2017 – Nek e J-Ax debuttano nella Top 10 di EarOne con “Freud”

*Il personaggio del giorno: Alex Baroni

Sanremo 1998 - Alex BaroniIl 13 aprile del 2002 è una data triste per la musica leggera italiana, che ha prematuramente perso una delle sue voci più pure. A sedici anni dalla scomparsa di Alex Baroni, il suo ricordo rimane vivo in tutti coloro che lo hanno conosciuto, amato ed ascoltato. Il cantautore milanese continua ad essere considerato uno degli artisti con maggior talento di sempre, grazie a canzoni del calibro di: “Cambiare”, “Ce la farò”, “Male che fa male”, “La voce della luna”, “Sei tu o lei (quello che voglio)”, “Dimmi che ci sei”, “Onde”, “Pavimento liquido”, “E il cielo mi prese con sé  e “La distanza di un amore” . Oggi il suo talento manca al nostro panorama musicale italiano, ma resta d’esempio per le nuove generazioni.

**La canzone del giorno: Più bella cosa

 “…Com’è cominciata io non saprei
la storia infinita con te
che sei diventata la mia lei
di tutta una vita per me
ci vuole passione con te
e un briciolo di pazzia
ci vuole pensiero perciò
lavoro di fantasia.

Ricordi la volta che ti cantai
fu subito un brivido sì
ti dico una cosa se non la sai
per me vale ancora così.
ci vuole passione con te
non deve mancare mai
ci vuole mestiere perché
lavoro di cuore lo sai

Cantare d’amore non basta mai
ne servirà di più
per dirtelo ancora per dirti che
più bella cosa non c’è
più bella cosa di te
unica come sei
immensa quando vuoi
grazie di esistere…

Com’è che non passa con gli anni miei
la voglia infinita di te
cos’è quel mistero che ancora sei
che porto qui dentro di me
saranno i momenti che ho
quegli attimi che mi dai
saranno parole però
lavoro di voce lo sai

Cantare d’amore non basta mai
ne servirà di più
per dirtelo ancora per dirti che
più bella cosa non c’è
più bella cosa di te
unica come sei
immensa quando vuoi
grazie di esistere…

Più bella cosa non c’è
più bella cosa di te
unica come sei
immensa quando vuoi
grazie di esistere…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.