Almanacco musicale del 14 febbraio

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 14 febbraio

1965 – Nasce a Milano il cantautore Paolo Benvegnù
1969 – Nasce a Roma il sassofonista Stefano Di Battista
1974 – “Infiniti noi” dei Pooh debutta nella hit parade
1974 – Nasce a Palermo la cantante Filippa Giordano
1986 – Lena Biolcati vince Sanremo Giovani con “Grande grande amore”
1988 – Renzo Arbore è primo in classifica con “Si, la vita è tutta un quiz”
2003 – I Gemelli DiVersi pubblicano il singolo “Mary”
2006 – I Finley sono tra gli artisti più suonati in radio con “Tutto è possibile”
2008 – Andrea Bocelli e Laura Pausini lanciano il singolo “Dare to live (Vivere)”
2009 – Ci lascia il cantautore Ciro Sebastianelli
2010 – Alessandra Amoroso è nella top10 di EarOne con “Mi sei venuto a cercare tu”
2012 – I Lo Stato Sociale pubblicano il loro primo album “Turisti della democrazia”
2013 – Annalisa rilascia l’album “Non so ballare”
2013 – I Modà pubblicano il disco Gioia
2014 – “Odio le stelle” di Francesco Sarcina è tra i brani più trasmessi in radio
2015 – Il Volo vincono Sanremo con “Grande amore”**

*Il personaggio del giorno: Filippa Giordano

Filippa GiordanoQuarantaquattresimo compleanno per Filippa Giordano, cantante siciliana figlia d’arte, che ha ereditato l’amore per la musica classica da papà Marcello e mamma Alma, rispettivamente baritono e mezzosoprano. Conosciuta in mezzo mondo, ha partecipato a due Festival di Sanremo, classificandosi al secondo posto nella sezione Giovani nel 1999 con ‘Un giorno in più’ e settima nella categoria Big nel 2002 con ‘Amarti sì’, ottenendo da subito un grande riscontro internazionale, arrivando a pubblicare i suoi dischi in Sud America, Giappone, Australia, Stati Uniti, Inghilterra e Messico, dove vive insieme alla sua famiglia, come ci ha lei stessa raccontato in una recente esclusiva intervista.

**La canzone del giorno: Grande amore

 

“…Chiudo gli occhi e penso a lei
il profumo dolce della pelle sua
è una voce dentro che mi sta portando
dove nasce il sole
sole sono le parole
ma se vanno scritte tutto può cambiare
senza più timore te lo voglio urlare
questo grande amore
amore, solo amore
è quello che sento

Dimmi perché quando penso, penso solo a te
dimmi perché quando vedo, vedo solo te
dimmi perché quando credo
credo solo in te, grande amore

Dimmi che mai
che non mi lascerai mai
dimmi chi sei
respiro dei giorni miei d’amore
dimmi che sai
che solo me sceglierai
ora lo sai
tu sei il mio unico grande amore

Passeranno primavere
giorni freddi e stupidi da ricordare
maledette notti perse
a non dormire altre a far l’amore
amore, sei il mio amore
per sempre, per me

Dimmi perché quando penso, penso solo a te
dimmi perché quando amo, amo solo te
dimmi perché quando vivo
vivo solo in te grande amore

Dimmi che mai
che non mi lascerai mai.
dimmi chi sei
respiro dei giorni miei d’amore
dimmi che sai
che non mi sbaglierei mai
dimmi che sei
che sei il mio unico grande amore…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *