Almanacco musicale del 15 maggio

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 15 maggio

1948 – Nasce a Milano il cantantautore Dario Baldan Bembo
1949 – Nasce a Bologna il cantante Mario Guarnera
1951 – Nasce a Domodossola il chitarrista Vic Vergeat
1975 – Nasce a Milano il disc jockey Luigi Florio, alias Don Joe
1986 – Ci lascia il cantante Gianni Ravera, patron del Festival di Sanremo per 24 anni
1992 – I Nomadi rilasciano il disco “Ma noi no!”
1993 – Fiorello è primo in classifica con “Si o no”
1994 – Ci lascia il cantante Alessandro Bono*
1999 – Gigi D’Alessio pubblica il disco “Portami con te”
1995 – Gli 883 incidono il singolo “Tieni il tempo”
2000 – Max Gazzè rilascia “L’uomo più furbo”
2002 – Massimo Di Cataldo pubblica l’album “Veramente”
2009 – Jovanotti lancia il singolo “Punto”
2010 – “Ho fatto un sogno” di Vasco Rossi debutta nella top10 di EarOne
2012 – Umberto Tozzi rilascia il disco “Yesterday, today”
2014 – I Modà pubblicano Dove c’è sempre sole
2015 – Annalisa lancia il singolo Vincerò
2016 – Antonello Venditti pubblica “I ragazzi del Tortuga”
2017 – Bianca Atzei incide Abbracciami perdonami gli sbagli

*Il personaggio del giorno: Alessandro Bono

Sono trascorsi ventiquattro anni dalla prematura scomparsa di Alessandro Bono, da tempo malato di AIDS. Nel corso della sua purtroppo breve carriera, ha partecipato tre volte al Festival di Sanremo: nel 1987 con “Nel mio profondo fondo”, nel 1992 con “Con un amico vicino” in coppia con Andrea Mingardi e nel 1994 con “Oppure no”. Negli anni ha aperto i concerti di Bob Dylan, Francesco De Gregori e Gino Paoli, collaborando con artisti del calibro di Ornella Vanoni, Mario Lavezzi, Riccardo Cocciante, Loretta Goggi e Cristiano De Andrè.

**La canzone del giorno: Vincerò

 “…Mi ricorderò
di proteggermi
se paura avrò
di confondermi
so già cosa mi dirai
non mi riconoscerai
ora tocco il fondo e poi
torno a casa

Brillerò troverò
uno spazio per me
voglio farmi male
resistere
cambierò sceglierò
uno spazio per me
dove posso urlare
vincere

Non so più cos’è
che mi lega a te
te lo dico ancora
una volta sola
niente resta come è
c’è un’evoluzione in me
e vado fino in fondo
torno a casa

Brillerò troverò
uno spazio per me
voglio farmi male
resistere
cambierò sceglierò
uno spazio per me
dove posso urlare
vincere

Ogni vita vissuta vale
ogni giorno che nasce è un bene
da ogni ferita rientra la luce
ti risvegli e non fa più male
ed è il segno che puoi cambiare
rinascere
per vincere

Brillerò troverò
uno spazio per me
voglio farmi male
resistere
cambierò sceglierò
uno spazio per me
dove posso urlare
vincere

Brillerò
cambierò
vincerò…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.