Almanacco musicale del 21 maggio

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 21 maggio

1944 – Nasce a Ravarino la cantante Carmen Villani
1951 – Nasce a Roma la cantante Valeria Mongardini
1966 – Rita Pavone debutta in classifica con “Il geghegè”
1976 – Nasce a Vasto il cantante Fabio Falcone, leader de La Differenza
1972 – Adriano Pappalardo entra nella hit parade con “E’ ancora giorno”
1985 – Nasce a Cagliari il cantante Marco Carta*
1993 – Nasce a Milano il rapper Ghali
1996 – Daniele Silvestri rilascia l’album “Il dado”
2002 – Dennis Fantina vince la prima edizione di “Amici” di Maria De Filippi
2003 – Edoardo Bennato pubblica il disco “L’uomo occidentale”
2004 – I Pooh incide l’album “Ascolta”
2005 – “Lasciala andare” di Irene Grandi debutta in classifica
2005 – Massimo di Cataldo rilascia il disco “Sulla mia strada”
2009 – Fabrizio Moro lancia “Il senso di ogni cosa”**
2013 – Claudio Baglioni incide “Con voi”
2014 – Elisa pubblicaPagina bianca
2015 – “Maria Salvador” di J-Ax e Il Cile debutta nella top10 di EarOne
2016 – Elodie rilascia il suo primo album “Un’altra vita”
2017 – Ultimo incide il singolo Ovunque tu sia

*Il personaggio del giorno: Marco Carta

Trentatré candeline sulla torta per Marco Carta, cantante sardo noto per aver vinto l’ottava edizione del talent show “Amici” di Maria De Filippi e  la 59esima edizione del Festival della canzone italiana di Sanremo con il brano “La forza mia”. Tra le altre canzoni che arricchiscono il suo repertorio, ricordiamo: “Per sempre”, “Ti rincontrerò”, “Un grande libro nuovo”, “Dentro ad ogni brivido”, “Resto dell’idea”, “Quello che dai”, “Niente più di me”, “Mi hai guardato per caso”, “Necessità lunatica”, “Scelgo me”, “Ti voglio bene”, “Fammi entrare”, “Splendida ostinazione”, “Ho scelto di no”, “Non so più amare” ,“Stelle” e “Il meglio sta arrivando”.

**La canzone del giorno: Il senso di ogni cosa

 “…Posso fare a meno dei milioni
tanto portano solo problemi
ma non posso fare a meno del vino
non amando troppo gli schemi
posso fare a meno di un motore
è troppo bello camminare
posso fare a meno di sapere
perché spesso preferisco immaginare

Ma che dire, che fare
quando io non posso fare a meno di te
che sei l’infinito tra i miei desideri, la la
tu che sei il sogno più grande tra i sogni più veri
e questa canzone
che gira e rigira la dedico a te
il mio unico amore
il senso di ogni cosa che c’è

Posso fare a meno del silenzio
preferisco comunicare
posso fare a meno di un partito
tanto il pane me lo devo guadagnare

Ma che dire, che fare
quando io io non posso fare a meno di te
che sei l’infinito tra i miei desideri, la la
tu che sei il sogno più grande tra i sogni più veri
e questa canzone
che gira e rigira la dedico a te
il mio unico amore
il senso di ogni cosa

Per te che sei l’infinito tra i miei desideri, la la
tu che sei il sogno più grande tra i sogni più veri
e questa canzone
che gira e rigira la dedico a te
il mio unico amore
il senso di ogni cosa che c’è…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.