Almanacco musicale del 22 luglio

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 22 luglio

1961 – Nasce a Napoli Vincenzo Leomporro degli Audio 2
1965 – Nasce a Supersano la cantante Cinzia Corrado*
1966 – Mina rilascia il disco “Studio Uno 66”
1992 – “Siamo soli nell’immenso vuoto che c’è” di Raf è in vetta alla hit parade
2006 – Gli Zero Assoluto sono primi in classifica con “Sei parte di me”
2011 – Syria pubblica “Innamorarsi senza accorgersi”
2013 – I La Differenza incidono “Sbronzo Stronzo Punto”
2016 – Marco Carta lancia il singoloStelle
2016 – Solo due satelliti di Marco Mengoni debutta nella top5 di EarOne
2016 – Cristina D’Avena rilascia la raccolta “#Le sigle più belle”
2017 – Paola Turci pubblica il singoloUn’emozione da poco

*Il personaggio del giorno: Cinzia Corrado

Cinzia CorradoCinquantatré candeline sulla torta per Cinzia Corrado, cantante pugliese divenuta nota per essersi aggiudicata la seconda edizione delle Nuove Proposte del Festival di Sanremo 1985, l’anno seguente alla vittoria di Eros Ramazzotti, con il brano “Niente di più”. Il suo debutto era avvenuto due anni prima con “E sorridi”, pezzo che le consentì di partecipare a due prestigiose manifestazioni dell’epoca: il Festival di Castrocaro Un disco per l’estate a Saint Vincent. Nonostante la vittoria nella categoria minore della kermesse ligure, l’anno successivo non ottiene il passaggio successo nei Big per vicissitudini discografiche.

**La canzone del giorno: Un’emozione da poco

 “…C’è una ragione che cresce in me
e l’incoscienza svanisce
e come un viaggio nella notte finisce
dimmi, dimmi, dimmi che senso ha
dare amore a un uomo senza pietà
uno che non si è mai sentito finito
che non ha mai perduto, mai

Per me, per me, una canzone
mai una povera illusione
un pensiero banale, qualcosa che rimane
invece per te, per te più che normale
che un’emozione da poco
mi faccia stare male
una parola detta piano basta già
ed io non vedo più la realtà
non vedo più a che punto sta
la netta differenza tra il più cieco amore
e la più stupida pazienza
no, io non vedo più la realtà
né quanta tenerezza ti dà 
la mia incoerenza
pensare che vivresti
benissimo anche senza

C’è una ragione che cresce in me
è una paura che nasce
l’imponderabile confonde la mente
finchè non si sente
e poi, per me, più che normale
che un’emozione da poco mi faccia stare male
una parola detta piano basta già

Ed io non vedo più la realtà
non vedo più a che punto sta
la netta differenza tra il più cieco amore
o la più stupida pazienza
no, io non vedo più la realtà
la mia incoerenza
pensare che vivresti
benissimo anche senza…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.