Almanacco musicale del 26 settembre

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 26 settembre

1954 – Nasce a Forlì la cantante Carla Bissi, alias Alice
1959 – Nasce a Casalgrande il cantautore Graziano Romani
1968 – Gianni Morandi incide “Scende la pioggia”
1972 – Nasce a Lecce il cantautore Alessio Lega
1981 – Riccardo Fogli è primo in classifica con “Malinconia”
1987 – Luca Carboni rilascia il suo terzo omonimo disco
1997 – “Quanto amore sei” di Eros Ramazzotti è in vetta alle classifiche
1998 – Renato Zero lancia “Dimmi chi dorme accanto a me”
2003 – Paolo Meneguzzi rilascia il disco “Lei è”
2008 – Malika Ayane pubblica il suo primo omonimo album
2008 – Cesare Cremonini lancia il disco “Il primo bacio sulla luna”
2009 – Alex Britti incide il singolo “Piove”
2011 – Gli Stadio rilasciano l’album “Diamanti e caramelle”
2013 – Francesco Sarcina lancia “Odio le stelle”
2014 – Dolcenera incideAccendi lo spirito
2014 – Fiorella Mannoia pubblica “Le parole perdute”
2015 – Francesca Michielin rilascia il singoloLontano”**
2016 – Samuel è tra gli artisti più trasmessi in radio con “La risposta”
2017 – Pachidermi e pappagalli di Francesco Gabbani è in vetta su EarOne

*Il personaggio del giorno: Alice

AliceE’ un giorno speciale per Carla Bissi, meglio conosciuta con lo pseudonimo artistico di Alice, cantautrice che festeggia oggi il suo sessantaquattresimo compleanno. Nel corso della sua longeva carriera ha pubblicato diciannove album in studio e participato tre volte in gara al Festival di Sanremo, nel 1972 con “Il mio cuore se ne va”, nel 1981 vincendo con la celebre “Per Elisa” e nel 2000 con “Il giorno dell’indipendenza”. Tra le prestigiose collaborazioni, hanno scritto per lei numerosi autori prestigiosi, tra cui ricordiamo: Franco Califano, Franco Battiato (con il quale partecipa all’Eurofestival nell’84 con “I treni di Tozeur”), i Bluvertigo, Skye dei Morcheeba, Claudio Baglioni, Luca Carboni e Tiziano Ferro.

**La canzone del giorno: Lontano

 “…Io sento e quello che non dico lo penso
qualcosa che succede in silenzio
che anche se non parlo comprendi
in fondo siamo mossi dai sensi
guidati dalle colpe degli altri
deviati da illusioni correnti
confusi, felici, lontano

Perché non mi sorridi ti amo
per quello che non dici ti amo
perché tu sai tenermi lontano, lontano

Lontano
io amo
lontano
io amo

Mi perdo, viaggiando su un percorso ad un senso
connessa ma dispersa nel mondo
io credo che sia sempre il momento
per inseguire quello che sento
istante dalle logiche scelgo
e ti vorrei da sempre al mio fianco
confusa, felice, lontano

Perché non mi sorridi ti amo
per quello che non dici ti amo
perché tu sai tenermi lontano, lontano

Lontano
io amo
lontano
io amo

Perché non mi sorridi ti amo
per quello che non dici ti amo
perché tu sai tenermi lontano, lontano

Lontano
io amo
lontano
io amo…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.