Almanacco musicale del 30 agosto

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 30 agosto

1969 – Mario Tessuto è primo in classifica con “Lisa dagli occhi blu”
1971 – Nasce a Quartu Sant’Elena il cantante Pacifico Settembre, alias Pago
1975 – Nasce a Milano il cantautore Lele Battista
1981 – Nasce ad Aosta il cantautore Diodato*
1983 – Il Gruppo Italiano è primo in classifica con “Tropicana”
1989 – Raf vince il Festivalbar con “Ti pretendo”
1993 – Francesco De Gregori rilascia il disco live “Il bandito e il campione”
2007 – “La compagnia” di Vasco Rossi è in cima alla hit parade
2011 – I Nomadi pubblicano “Cosa cerchi da te”
2012 – Andrea Nardinocchi lancia “Un posto per me”
2013 – Alessandra Amoroso rilascia il singolo Amore puro
2013 – Samuele Bersani incide “En e Xanax”**
2014 – Michele Bravi pubblicaIn bilico
2014 – Cesare Cremonini incideGreyGoose
2017 – “Un temporale” di Ghemon debutta su EarOne

*Il personaggio del giorno: Diodato

Trentasette candeline sulla torta per Antonio Diodato, cantautore che ricordiamo per aver partecipato due volte al Festival della canzone italiana di Sanremo, nel 2014 tra le Nuove Proposte con “Babilonia” e lo scorso febbraio tra i Big con “Adesso” in coppia con Roy Paci. Tra gli altri brani che arricchiscono il suo repertorio, ricordiamo: “Ubriaco”, “Mi fai morire”, “Se solo avessi un’altro”“Mi si scioglie la bocca”, “Di questa felicità”, “Cretino che sei” e “Essere semplice”.

**La canzone del giorno: En e Xanax

 “…En e Xanax non si conoscevano
prima di un comune attacco di panico e subito
filarono all’unisono
lei, la figlia di una americana trapiantata a Roma
e lui un figlio di puttana
ormai disoccupata

En e Xanax si tranquillizzavano
con le loro lingue al gusto di medicina amara
e chiodi di garofano
lei per strada, lui rubava i libri della biblioteca
e poi glieli leggeva seduto sopra un cofano

Se non ti spaventerai con le mie paure
un giorno che mi dirai le tue
troveremo il modo di rimuoverle
in due si può lottare come dei giganti
contro ogni dolore
e su di me puoi contare per una rivoluzione.
tu hai l’anima che io vorrei avere

En e Xanax quando litigavano
avrebbero potuto fermare
anche il traffico di New York
o uccidersi al telefono
lei si calmava, lui la ritrovava nuda sulla sedia
e poi sovrapponevano il battito cardiaco

Se non ti spaventerai con le mie paure
un giorno che mi dirai le tue
troveremo il modo di rimuoverle.
in due si può lottare come dei giganti
contro ogni dolore
e su di me puoi contare per una rivoluzione.
tu hai l’anima che io vorrei avere

En e Xanax si anestetizzavano
con le loro lingue al gusto di menta e marijuana
e poi si addormentavano…

E poi si addormentavano…
e poi si addormentavano…
e poi si addormentavano
e poi si addormentavano…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.