Almanacco musicale del 6 novembre

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 6 novembre

1937 – Nasce a Messina il cantante Gianni Lacommare
1963 – Nasce a Gioia Del Colle il cantautore Mario Rosini
1964 – Nasce a Monza il disc jockey Maurizio Molella*
1971 – I Pooh sono primi in classifica con “Tanta voglia di lei”
1985 – “Kiss me Licia” di Cristina D’Avena è in vetta alla hit parade
1997 – Fabrizio De Andrè rilascia la raccolta “Mi innamoravo di tutto”
2006 – Tiziano Ferro è primo in classifica con “Ed ero contentissimo”
2009 – Gianna Nannini e Giorgia incidono “Salvami”
2010 – “Hello!” di Cesare Cremonini e Malika Ayane è tra i brani più trasmessi in radio
2011 – Eugenio Bennato incide “Questione meridionale”
2012 – I Negramaro rilasciano la raccolta “Una storia semplice”
2013 – I Ministri lanciano il singolo “Una palude”
2014 – I Dear Jack sono tra gli artisti più trasmessi in radio con “Ricomincio da me”
2015 – Romina Falconi rilascia il disco “Certi sogni si fanno attraverso un filo d’odio”
2015 – Laura Pausini pubblica l’album Simili
2016 – Vasco Rossi è primo in classifica con “Un mondo migliore”**
2017 – Sconosciuti da una vita di J-Ax e Fedez è in vetta su EarOne

*Il personaggio del giorno: Molella

MolellaCinquantaquattro candeline sulla torta per Maurizio Molella, disc jockey e produttore lombardo, noto anche per essere uno speaker radiofonico. Nei suoi trent’anni di carriera ha pubblicato quattro album: “Originale radicale musicale” del 1995, “Les jeux sono fasti” del 2001, “Made in Italy” del 2004 e “Mollywood” del 2009, realizzando remix per diversi successi commerciali come: “Nella notte” degli 883, “Rewind” e “Ti prendo e ti porto via” di Vasco Rossi, “Mary” dei Gemelli DiVersi, “Happy Hour” di Ligabue, “AAA cercasi” di Carmen Consoli, “Con il nastro rosa” di Lucio Battisti e “Ma il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano.

**La canzone del giorno: Un mondo migliore

“…Non è facile pensare di andar via
e portarsi dietro la malinconia
non è facile partire e poi morire
per rinascere in un’altra situazione
un mondo migliore

Non è facile pensare di cambiare
le abitudini di tutta una stagione
di una vita che è passata come un lampo
e che fila dritta verso la stazione
di un mondo migliore
e un mondo migliore

Sai, essere libero
costa soltanto
qualche rimpianto
sì, tutto è possibile
perfino credere
che possa esistere
un mondo migliore
un mondo migliore
un mondo migliore
un mondo migliore

Non è facile trovarsi su una strada
quando passa la necessità di andare
quando è ora è ora è ora di partire
e non puoi non puoi non puoi più rimandare
il mondo migliore
un mondo migliore

Sai, essere libero
costa soltanto
qualche rimpianto
sì, tutto è possibile
perfino credere
che possa esistere
un mondo migliore
un mondo migliore
un mondo migliore
un mondo migliore…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.