Almanacco musicale del 8 maggio

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 8 maggio

1948 – Nasce a Milano il cantautore Mario Lavezzi*
1960 – Adriano Celentano lancia “Azzurro”
1967 – Rocky Roberts debutta in classifica con “Stasera mi butto”
1975 – Nasce a Rho il rapper Massimo Corrado, alias Babaman
1977 – Lucio Battisti è primo nella hit parade con “Amarsi un po”
1988 – “L’amore rubato” di Luca Barbarossa è in vetta alle classifiche
1995 – Gigi D’Alessio rilascia il disco “Passo dopo passo”
1999 – Renato Zero debutta in radio con “Si sta facendo notte”
2002 – I Subsonica lanciano “Nuova ossessione”
2006 – Niccolò Fabi pubblica il singolo “Oriente”
2007 – Ci lascia la cantante lirica Milena Di Giuseppantonio
2008 – Luca Dirisio incide “Magica”
2009 – Giusy Ferreri pubblica “La scala”**
2009 – I Tazenda e Gianluca Grignani lanciano “Piove luce”
2011 – Vasco Rossi incide “Manifesto futurista della nuova umanità”
2012 – Umberto Tozzi pubblica “Se tu non fossi qui”
2015 – Nek pubblica il singolo “Se telefonando”, cover di un pezzo di Mina
2017 – Tiziano Ferro è primo nella top10 di EarOne con “Lento/Veloce”

*Il personaggio del giorno: Mario Lavezzi

Mario LavezziTraguardo importante per Mario Lavezzi, noto autore e produttore discografico, che festeggia oggi il suo settantesimo compleanno. Nel corso della sua longeva carriera ha composto numerose canzoni di successo tra cui “Vita” per Gianni Morandi e Lucio Dalla; “E la luna bussò” e “In alto mare” per Loredana Bertè; “Eclissi totale” e “È tutto un attimo” per Anna Oxa; “Insieme a te” e “Stella nascente” per Ornella Vanoni e “Stella gemella” per Eros Ramazzotti.

**La canzone del giorno: La scala

 “…Ho perduto troppo tempo
tra la mia coerenza,
dietro a cui ho trascorso giorni
tutto intorno per il fondo
giù per questa scala,
contro un’esisenza vana

Il tempo che ho perduto ormai
mentre allineo gli addii
e percorro questa scala
spesso è notte in ogni posto
mentre sfido ad ogni costo
questa vita che è una scala
e sfoglio i ricordi,
i divertimenti,
scrollando a fatica i pesi
che ormai non mi spaventano

Dal passato ho ereditato
la saggezza d’oggi,
che vorrei ora mi aiutasse.
e crescere non ti rende forte
quanto il sacrificio a volte,
è per questo spesso è notte

Il tempo che ho perduto ormai
mentre allineo gli addii
e percorro questa scala
e sfoglio i ricordi,
i divertimenti,
scrollando a fatica i pesi
che ormai non mi spaventano.

La vita è un pò più amara
ad ogni passo dalla scala

Spesso è notte in ogni posto
mentre sfido ad ogni costo
questa vita che è una scala
tempo che ho perduto ormai
mentre allineo gli addii
e percorro questa scala
e sfoglio i ricordi,
i divertimenti
scrollando a fatica i pesi

E passano inverni
e ricordi eterni
e rimarrai sempre il pazzo
di sempre
di sempre
di sempre
il pazzo di sempre…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.