Almanacco musicale del 8 marzo

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 8 marzo

1949 – Nasce a Roma il cantautore Antonello Venditti
1951 – Nasce a Roma il chitarrista Renato Bartolini
1985 – Zucchero è in vetta alle vendite dei dischi con “Donne”
1985 – Eros Ramazzotti è primo in classifica con “Una storia importante”
1986 – “Lei verrà” di Mango è tra i brani più venditi
1987 – Nasce a Milano la cantante Bianca Atzei
1997 – Lionel Richie incide la sua unica canzone in italiano “Amo t’amo ti amo”
2002 – Anna Tatangelo vince Sanremo Giovani con “Doppiamente fragile”
2003 – Alexia si aggiudica il Festival con “Per dire di no”
2005 – Nino D’Angelo rilascia il disco “Il ragù con la guerra”
2011 – Virginio pubblica il singolo “Ad occhi chiusi”
2011 – Alessandra Amoroso lancia “Niente”
2012 – Emis Killa pubblica “Parole di giaccio”
2013 – I Negramaro lanciano “Una storia semplice”
2014 – Arisa è in vetta alla Top10 di EarOne con Controvento
2017 – Lo Stato Sociale pubblicano il singolo “Buona sfortuna”

*Il personaggio del giorno: Antonello Venditti

Antonello VendittiSessantanove candeline per Antonello Venditti, cantautore romano tra le voci più popolari del nostro Paese, che ha venduto circa trenta milioni di dischi in oltre quarantacinque anni di carriera. Tra i brani più celebri del suo repertorio, troviamo: “Sara”, “Buona domenica”, “Notte prima degli esami”, “Ci vorrebbe un amico”, “Settembre”, “Ricordati di me”, “In questo mondo di ladri”, “Alta marea”, “Benvenuti in Paradiso”, Amici mai”, “Ogni volta”, “Che fantastica storia è la vita”, “Dalla pelle al cuore”, “Unica”, “Cosa avevi in mente” e “Non so dirti quando”.

**La canzone del giorno: Donne

 “…Donne du du du
in cerca di guai
donne al telefono
che non suona mai
donne du du du
in mezzo a una via
donne allo sbando senza compagnia

Negli occhi hanno dei consigli
e tanta voglia di avventure
e se han fatto molti sbagli sono piene di paure
le vedi camminare insieme
nella pioggia o sotto il sole
dentro pomeriggi opachi
senza gioia ne dolore

Donne du du du
pianeti dispersi
per tutti gli uomini così diversi
donne du du du
amiche di sempre
donne alla moda donne contro corrente

Negli occhi hanno gli areoplani
per volare ad alta quota
dove si respira l’aria
e la vita non è vuota
le vedi camminare insieme
nella pioggia o sotto il sole
dentro pomeriggi opachi
senza gioia ne dolore

Donne, ooh
donne
donne
donne
donne

Donne du du du
in cerca di guai
donne al telefono
che non suona mai
donne du du du
in mezzo a una via
donne allo sbando
senza compagnia…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.