Almanacco musicale del 8 ottobre

Giorno per giorno, le curiosità, i compleanni dei personaggi più amati e le uscite da non dimenticare

Almanacco musicale del 8 ottobre

1961 – Nasce a Milano il paroliere Alfredo Rapetti, in arte Cheope*
1965 – Luciana Turina vince il Festival di Castrocaro
1965 – Nasce a Napoli il musicista Nello Daniele
1973 – Nasce a Palagianello il cantante Graziano Galatone
1975 – Nasce a Varese il cantautore Fabio Ilacqua
1976 – Riccardo Cocciante è primo in classifica con “Margherita”
1979 – Mina rilascia il suo trentaduesimo album “Attila”
1982 – Claudio Baglioni è in vetta alla hit parade con “Avrai”
1993 – “Gli spari sopra” di Vasco Rossi è tra i brani più trasmessi di in radio
2002 – Paolo Meneguzzi lancia il singolo “In nome dell’amore”
2002 – I Tiromancino debuttano in classifica con “Per me è importante”
2009 – Carmen Consoli incide il singolo “Non molto lontano da qui”
2010 – I Modà pubblicano il singolo “La notte”
2011 – Francesco Gabbani incide “Maledetto amore”
2012 – “Troppo buono” di Tiziano Ferro è tra i singoli più venduti**
2013 – Roberto Vecchioni lancia l’album “Io non appartengo più”
2014 – Dolcenera raggiunge la Top10 di EarOne con Accendi lo spirito
2015 – Irene Grandi incide il singolo “A memoria”
2016 – Enzo Avitabile pubblica il disco “Lotto infinito”
2017 – I Nomadi rilasciano “Decadenza”

*Il personaggio del giorno: Cheope

CheopeCinquantasette candeline sulla torta per Alfredo Rapetti, in arte Cheope, noto paroliere figlio di Mogol che nel corso della sua fortunata carriera ha scritto alcune delle canzoni più belle dagli anni ’90 ad oggi. Tra gli artisti con il quale ha collaborato, spiccano i nomi di Marcella Bella (“Di nuovo in volo” e “Prigioniera”), Mango (“Il viaggio”), Raf (“Il battito animale” e “Due”), Laura Pausini (“Strani amori”, “Se ami sai”, “Le cose che vivi”, “La mia risposta”, “Il mio sbaglio più grande”, “Resta in ascolto”, “Primavera in anticipo” e “Inedito”), Adriano Celentano (“Apri il cuore”), Mina (“Fra mille anni”), Alessandra Amoroso (“Il mio stato di felicità”), Francesca Michielin (“Nessun grado di separazione”), Michele Bravi (“Il diario degli errori”) e Arisa (“Ho perso il mio amore”).

**La canzone del giorno: Troppo buono

 “…La metà di una bugia non fa la verità
quindi nonostante tutto non potrò più amarti
e mi prendevo in giro
avevi tutta la vita davanti e lo capivo
la metà di ciò che penso non l’ho scelto solo io
perchè credere di amarti non sa bastarmi
e anche stringendoci
o parlandone e negandolo

Ripenserai ancora
a tutto il bene che
ti ho dato solo e solamente io
ripenserai ancora
a quanto il niente tuo
per me fu tutto
e per sempre hai perso un pezzo di me
e lo sai che son stato troppo buono
ma che, stanco ormai, non posso più

Tutto quello che ho sbagliato lo so bene anche io
ma non sono mai arrivato a sentirmi così tanto inutile
e in tempi avversi
ti salvai la vita tante volte, non ti accorgesti

Ripenserai ancora a tutto il bene che
ti ho dato solo e solamente io
ripenserai ancora
a quanto il niente tuo
per me fu tutto
e per sempre ho perso un pezzo di me
e lo sai che son stato troppo buono
ma che, stanco ormai, non posso più

E’ vero è complicato odiarti
nessuno al mondo può negarlo
tantomeno oggi io, e…
è vero è complicato amarmi
nè io nè te ci riusciamo
io da sempre, tu per niente…

Ripenserai ancora a tutto il bene che
ti ho dato solo e solamente io
ripenserai ancora a quanto il niente tuo
per me fu tutto
e per sempre ho perso un pezzo di me
e lo sai che son stato troppo buono
ma che, stanco ormai, non posso più…”

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.