Amici 17: La caduta dell’angelo – Pagelle della semifinale

Le pagelle della semifinale del talent show

Una semifinale organizzata malissimo, con il regolamento che riusciva pure a cambiare da una manche all’altra e che ha visto finire in modo scandaloso il percorso nel programma di Emma Muscat. Ma andiamo a vedere nello specifico le esibizioni:

Meravigliosa Creatura/Fenomenale (Carmen ft. Gianna Nannini): Gianna come sempre non si impegna neanche a fare finta di cantare quindi ci pensa Carmen a tenere in piedi tutta la baracca. Non è, però, la miglior performance della Ferreri. Voto: 5+

E penso a te (Einar ft. Fiorella Mannoia): Vogliamo apprezzare l’incredibile umanità della Fiorella nazionale che, sapendo che le sue canzoni non sarebbero adatte per il giovane cubano, decide di cimentarsi in un classicone di Lucio Battisti? Einar è nel suo mondo e recupera dalle orribili performances di settimana scorsa. Delicato ed intimista al punto giusto. Voto: 8

El Mismo Sol/Sofia (Emma ft. Alvaro Soler): Mi piange il cuore ma, per quanto la Muscat si cimenti bene anche con lo spagnolo e ci metta un bel sorrisone e tanta allegria, questo duetto è terribilmente sbagliato. Le due voci non collimano per niente e, d’altronde, chi darebbe un tormentone spagnolo come assegnazione in un talent? Voto: 5.5

Irama - Plume

Pensa (Irama ft. Fabrizio Moro): Ah ma c’era anche Irama nel duetto? Voto: 4

Your Song (Carmen): Figliola, canti bene, anzi benissimo, lo abbiamo già detto ma questa pronuncia da studentessa italiana in gita a Bristol dopo due birre doppio malto anche no. Per non considerare il fatto che ha sbagliato una strofa. Ma vocalmente ineccepibile. Voto: 7

Nera (Irama): Abbiamo già parlato di come questo inedito sia qualcosa di bellissimo e fresco. Andiamo oltre.

Love Me Like You Do (Emma): Emma cerca di allontanarsi dalla sua comfort zone con il pezzo di Ellie Goulding, diventato pruriginoso per essere finito nella colonna sonora del primo film di una trilogia di scarsa qualità. Ci riesce solo in parte perchè uno dei suoi più grandi difetti è quello di avere il potenziale da popstar ma non l’atteggiamento. Ciononostante è una buona esibizione, priva di tante velleità ma pura e vera. Voto: 8

Se Telefonando (Einar): Che fatica sto ragazzo. Non faccio in tempo a complimentarmi perchè è migliorato che ritorna nell’oblio e nella mediocrità. E pensare che alle audizioni di X-Factor mi piacque abbastanza. Voto: 5

Quando ho incontrato te (Irama): Filippo riesce a cantare Cosmo facendolo sembrare un inedito suo. Non è da tutti. Forse però lo si può definire spersonalizzante? Non saprei decidermi. Voto: s.v.

Carmen - La complicità

Nothing’s real but love (Carmen): La classica esibizione di Carmen, urlata, intensa ed emotiva. Voto: 8.5

IDGAF (Emma): Altra svolta sexy per la giovane maltese. Molto meglio di prima, ovviamente nessuno può battere sua maestà Dua Lipa ma la performance è veramente piacevole ed intrigante. Voto: 7+

Quando nasce un amore (Carmen): Questa canzone è una pietra miliare della musica italiana. Se non sei Anna Oxa è conveniente girare alla larga. Carmen la usa addirittura come cavallo di battaglia e l’effetto è un po’ straniante. Tutto sommato è una buona cover, certo che però rimarrà sempre l’ombra dell’italo-albanese. Voto: 7

Let Her Go (Emma): Una piccola e delicata perla in mezzo all’oceano. Un tocco leggero nell’anima. Tutto questo è l’esibizione di Emma. Voto: 9

Sailing (Einar): E come un prestigiatore ritorna incredibilmente bravo, intonato e giusto nel suo canto. Solo lui ci riesce nel giro di così poco tempo. Voto: 8+

Will you be there (Emma): Emma prosegue con Michael Jackson il suo percorso verso le stelle. Una buona intonazione, ottimo ritmo e come sempre una vocalità impressionante. Voto: 9+

Domani è un altro giorno (Einar): Stecche, stecche e ancora stecche. Basito da come possa essere la stessa persona a prenderle nel giro di dieci minuti…Voto: 5

Einar - Einar

Purple Rain (Carmen): Se non sei Chiara Galiazzo inutile che ci provi. A parte gli scherzi (forse…) non è il genere di Carmen e si sente che la giovane siciliana fa fatica. Per la seconda volta nella storia non posso darle la sufficienza. La pronuncia non parliamone poi. Voto: 5-

Dead Man Walking (Emma): Finalmente sentiamo il secondo inedito di Emma. Fresco, danzereccio, estivo e molto interessante. Se ben gestito, la Warner quest’estate sarà la regina dell’airplay, tra lei, Irama, Annalisa e Shade. Voto: 9

I Need Somebody (Emma): Anche questo inedito è molto interessante e prodotto benissimo ed è già pronto per farci ballare tutti. Emma si dimostra terribilmente versatile. Voto: 8

Se io, se lei (Einar): L’ultima esibizione del giovane brescian-cubano è decisamente quella che mi fa più perdere la pazienza. Avesse fatto qualcosa bene, anche un minimo. Voto: 4.5

The following two tabs change content below.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.