Carola Campagna: “sono felice con la mia musica”

Carola Campagna l’abbiamo conosciuta lo scorso anno a The Voice of Italy dove gareggiò nel team di J-Ax arrivando ad ottenere il terzo posto nella finalissima. Da allora sono arrivati due singoli (di cui uno colonna sonora di un film Disney) e un ep pubblicato a luglio ma Carola guarda già al futuro sempre caratterizzato dalla musica. Ecco la nostra intervista con lei:

Il tuo percorso artistico parte da The Voice of Italy un anno fa. E’ stato il primo tentativo per un talent show oppure avevi già tentato altre strade?

<<Quando ero più piccolina avevo tentato ad entrare a “Io Canto”, “Star Accademy” e “X-Factor” ma i provini non erano andati a buon fine. Poi nel 2014 ho tentato per la prima volta “The Voice of Italy” ma non sono riuscita a partecipare alla trasmissione. Alla fine, l’anno scorso, ho ritentato molto più determinata e ce l’ho fatta>>.

Come mai hai scelto di partecipare proprio a The Voice e non ad un altro talent più popolare?

<<Ho sempre avuto una sorta di attrazione per The Voice perché sono profondamente convinta che la voce vada soltanto ascoltata e non vista. L’idea di poter essere solo ascoltata da delle persone che avrebbero posto attenzione solo alla mia voce mi piaceva molto di più di qualsiasi altro format. Volevo capire se ero apprezzata anche solamente per la voce e così è stato dato che si sono girati tutti e quattro>>.

carola-campagna-the-voice1-600x320Nel corso del programma hai fatto parte del team di J-Ax. Come mai hai scelto proprio lui tra i quattro coach che avevi a disposizione (oltre a lui c’erano Noemi, i Facchinetti e Piero Pelù)?

<<J-Ax rappresentava quel mix di cose che mi mancavano. Lui mi dava sicurezza e poi mi dava la possibilità di provare un mondo nuovo. Sono stata molto felice della scelta che ho fatto>>.

Hai tenuto vivo il contatto con lui oppure non vi siete più sentiti da allora?

<<Ci siamo sentiti ma non molto perché lui ha avuto il tour a cui pensare e io ho cominciato a lavorare a dei progetti subito dopo The Voice che non mi hanno lasciato molto tempo>>.

Sei arrivata terza in quell’occasione. Speravi di vincere arrivata in finale o sei stata felice così?

<<Come ogni persona che partecipava a quel programma avrei voluto vincere ma poi sono successe una serie di cose che mi hanno portata a pensare che quello che avevo ottenuto fino a quel momento era già la mia vittoria. A livello personale ero già uscita come vincitrice mentre a livello artistico ho ancora una lunga strada davanti quindi posso migliorare e raggiungere nuovi obiettivi>>.

A luglio è uscito il tuo primo ep con due brani inediti e quattro cover. Che cosa rappresenta per te questo traguardo?

<<All’inizio non me ne rendevo conto. Ho iniziato a realizzare quando andavo nei negozi e trovavo il disco in bella vista sugli scaffali. Vedere la mia faccia sugli scaffali fino a poco prima era un sogno irraggiungibile poi, quando effettivamente ci sono riuscita, ho pensato “che bello, ce la sto facendo e mi sto divertendo un mondo”>>.

se soloSe solo” è stato il tuo primo brano utilizzato anche come colonna sonora di un film Disney. Cosa significa per te questa canzone e quanto ti ci rivedi?

<<Io ho amato quella canzone dalla prima volta che l’ho ascoltata perché sa mettere in mostra le mie qualità canore dalle note più alte a quelle più basse e poi Ax ha scritto il testo e non poteva esserci autore migliore che il mio coach>>.

A febbraio vedremo Chiara dello Iacovo in gara a Sanremo tra le nuove proposte. Anche lei viene da The Voice proprio come te. Dal canto tuo, hai tentato la via di Sanremo quest’anno oppure non è mai stato nei tuoi programmi?

<<Io ho provato. Provo sempre, ogni anno il tentativo non lo scarto mai>>.

Quali sono gli artisti che per te costituiscono un punto di riferimento?

<<Pensando agli italiani direi assolutamente Elisa ma anche Giorgia, Laura Pausini Emma. A livello internazionale mi piacciono molto Mariah Carey eChristina Aguilera che rispecchiano quel pop-melodico che caratterizzano anche la mia musica>>.

Ci sono già dei progetti futuri a cui stai lavorando oppure per il momento ti godi quello che hai già ottenuto?

<<Io mi sto dedicando a dei progetti che ancora non posso svelare. Per ora posso solo dire che mi sto divertendo come mi sono divertita con il primo progetto quindi spero che tutto continui così>>.

I prossimi sogni nel cassetto da realizzare?

<<Sanremo in primis perché ci riproveremo e poi il disco>>.

Sei anche autrice? Se si, cosa ti da l’ispirazione per scrivere un brano?

<<Si scrivo anche brani miei. In un singolo momento sono investita totalmente dall’ispirazione e in quell’attimo cerco di scrivere tutto il possibile. Sono pochi quei momenti, son sincera. Mi piacerebbe poter scrivere con più frequenza e avere quella capacità che diversi hanno ma che io pultroppo non ho così forte>>.

Carola-CampagnaC’è stato un inedito a The Voice che avresti voluto cantare tu?

<<Di inediti ce ne erano davvero molti di belli ma penso che il mio brano mi rappresentava totalmente e probabilmente non mi sarei scambiata con nessuno>>.

A livello più generale invece, qual è la canzone della storia della musica italiana che avresti voluto cantare tu per la prima volta?

<<Io sono legatissima fin da quando ero piccola a “Come se non fosse mai stato mai amore” di Laura Pausini, mentre se devo pensare a un pezzo più recente direi “L’amore esiste” di Francesca Michielin>>.

Sai già per chi farai il tifo a Sanremo tra i giovani e i big oppure aspetti di ascoltare le canzoni?

<<No, aspetto di sentire per bene le canzoni>>.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci.

Ilario Luisetto

Direttore di “Recensiamo Musica” e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci.

Loading Facebook Comments ...

Un pensiero riguardo “Carola Campagna: “sono felice con la mia musica”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *