Certificazioni FIMI, week 45: Ermal Meta di platino, J-Ax e Fedez d'oro

Certificazioni FIMI, settimana 45: Ermal Meta di platino, J-Ax e Fedez d’oro

Quali sono i brani e gli album certificati nell’ultima settimana dalla FIMI e quanto hanno venduto gli artisti nella loro carriera? Scopriamolo:

ALBUM:

Ermal Meta - Vietato morireTanti gli album certificati questa settimana tra cui i dischi d’oro per L’amore e la violenza, ultimo lavoro dei BaustellePizzicato, di Izi, e Orange country California, di Tedua.

Gli album che ricevono, invece, il disco di platino per le oltre 50.000 copie vendute sono CoezSfera Ebbasta Ghali rispettivamente con Faccio un casino, Sfera Ebbasta Album. Tra loro presente anche Vietato morire, il capitolo discografico sanremese di Ermal Meta (di cui qui la nostra recensione).

Certificazione più pesante per Vasco Rossi che con la speciale raccolta Vascononstop taglia il traguardo delle 200.000 copie che gli valgono i 4° disco di platino. Stupisce l’assenza di Riki che alla terza settimana di vendita non ha ancora raggiunto di disco di platino per il suo ultimo album Mania, da tre settimane alla numero #1 della FIMI.

SINGOLI:

J-Ax e Fedez - Sconosciuti da una vitaAnche questa settimana tante certificazioni arrivano per la scena trap/rap tra cui quelle dei dischi d’oro per Dargen D’Amico feat. Fedez e Mistico, in BocciofiliIZI, nella sua IzisRocco Hunt feat. Annalisa, con il duetto in Stella cadente, la doppia certificazione di Coez, per Barceloneta (con Carl Brave x Franco 126) e Ciao, e la coppia di J-Ax e Fedez, con il nuovo successo Sconosciuti da una vita. 

Parlando di Sanremo le 25.000 copie vengono finalmente attribuite a Patty Pravo, con la sua Cieli immensi, e al neo direttore artistico Claudio Baglioni, con il suo storico successo del 1978 E tu come stai?. Sempre dal secolo scorso arriva il disco d’oro per i Luanpop e il brano del 1999 Qualcosa di grande.

Disco di platino digitale per due pezzi da 90 della nostra discografia: Giorgia, con il singolo invernale Vanità, Max Pezzali con Come mai. 

Le certificazioni maggiori vanno a Sfera Ebbasta, doppio platino (100.000 copie) con Visiera a becco, e Ghali, con Ninna nanna.

Quanto hanno venduto nella loro carriera gli artisti certificati quest’oggi? Andiamo a vedere il dettaglio:

  • FEDEZ (2013-2017): 2.375.000 copie [450.000 copie album + 1.925.000 copie singoli]
  • J-AX (2009-2017): 2.210.000 copie [420.000 copie album + 1.790.000 copie singoli]
  • CESARE CREMONINI (2009-2017): 1.000.000 copie [285.000 copie album + 715.000 copie singoli]
  • GIORGIA (2009-2017): 840.000 copie [360.000 copie album + 480.000 copie singoli]
  • ANNALISA (2011-2017): 370.000 copie [60.000 copie album + 310.000 copie singoli]
  • ERMAL META (2017): 100.000 copie [50.000 copie album + 50.000 copie singoli]
  • LUNAPOP (2016-2017): 50.000 copie [50.000 copie singoli]
  • GHALI (-2017):  copie [ copie album +  copie singoli]
  • BAUSTELLE  (-2017):  copie [ copie album +  copie singoli]
  • VASCO ROSSI (-2017):  copie [ copie album +  copie singoli]
  • SFERA EBBASTA (-2017):  copie [ copie album +  copie singoli]
  • COEZ (-2017):  copie [ copie album +  copie singoli]
  • MAX PEZZALI (-2017):  copie [ copie album +  copie singoli]
  • TEDUA (-2017):  copie [ copie album +  copie singoli]
  • ROCCO HUNT (-2017):  copie [ copie album +  copie singoli]
  • PATTY PRAVO (-2017):  copie [ copie album +  copie singoli]
  • CLAUDIO BAGLIONI (-2017):  copie [ copie album +  copie singoli]
  • IZI (-2017):  copie [ copie album +  copie singoli]
  • DARGEN D’AMICO (-2017):  copie [ copie album +  copie singoli]
The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci.

Ilario Luisetto

Direttore di “Recensiamo Musica” e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *