"La popstar" è il nuovo istrionico singolo di Lo Strego - Recensiamo Musica

“La popstar” è il nuovo istrionico singolo di Lo Strego

È uscito giovedì 15 giugno, su tutte le piattaforme digitali il nuovo singolo estivo de Lo Strego intitolato La Popstar.

La Postar è il terzo singolo, dopo Il Dj e L’impegato, contenuto nel tour teatrale già in corso, “I profanatori di Spoon River”, che anticipa l’uscita dell’EP di debutto.

Il brano è una critica al mondo della discografia, realizzata con lo stesso linguaggio che la discografia di oggi impone: una parodia che ironizza su come il protagonista della canzone debba essere un personaggio di dubbie capacità artistiche che cerca di sopravvivere nel panorama musicale per poter sostenere il suo tenore di vita.

Nel videoclip saranno ben presenti i cliché dei video estivi riproposti in chiave ironica con l’aiuto di 5 signore “di una certa età” che si sono divertite a reinterpretare nella loro maniera scene classiche dell’immaginario erotico, proposte sia nella cinematografia che negli attuali video musicali. Un progetto interamente realizzato nel comune di San Nicola Arcella in Calabria dove Lo Strego ha scelto di girare questo entusiasmatene clip.

La popstar – Testo

Ho bisogno di me, ho bisogno di te
Ho bisogno di capire come arrivare al cuor
Ne ho bisogno perché
Mi hanno imposto un cachet
Per l’affitto in via del corso mi serve il primo posto
Mi serve una rettifica di natura estetica
perché qui il tempo passa (ed è noto che il tempo è denaro)
Perché ho bisogno di una Hit estiva,
che parli sempre della stessa cosa
Sole, cuore, amore e balli caraibici
Da Roma a Bangkok passando per i tropici
Perché ho bisogno di una Hit estiva,
che parli sempre della stessa cosa,
 per scatenarti con i balli caraibici
 tra lingue straniere senza sottotitoli
Sì, guardami un po’,
sto volteggiando quasi cadendo
Un ritmo pop importerò,
da un continente molto distante
Per salire in classifica, usa la mia mastercard,
fretta di far presto, devi comprarla adesso
Perché ho bisogno di una Hit estiva,
che parli sempre della stessa cosa
Sole, cuore, amore e balli caraibici
Da Roma a Bangkok passando per i tropici
Perché ho bisogno di una Hit estiva,
che parli sempre della stessa cosa,
per scatenarti con i balli caraibici
tra lingue straniere senza sottotitoli
E fu così che scomparì la nostra Hit, in un’estate sola
Ed io, io la popstar, mi chiedo se mi ascolteranno ancora
Perché ho bisogno di una Hit estiva,
che parli sempre della stessa cosa
Sole, cuore, amore e balli caraibici
Da Roma a Bangkok passando per i tropici
Perché ho bisogno di una Hit estiva,
 che parli sempre della stessa cosa,
 per scatenarti con i balli caraibici
tra lingue straniere senza sottotitoli
The following two tabs change content below.

Giampiero Mastronuzzi

Mi avvicino alla musica dal 2007 grazie al talent "Amici di Maria de Filippi"; da allora seguo i cantanti usciti dai vari talent show e tutta la bella musica italiana.

Giampiero Mastronuzzi

Mi avvicino alla musica dal 2007 grazie al talent "Amici di Maria de Filippi"; da allora seguo i cantanti usciti dai vari talent show e tutta la bella musica italiana.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *