Lo Stato Sociale torna in radio con “Socialismo tropicale”

In attesa del nuovo progetto discografico e del Festival di Sanremo, la band pubblica a sorpresa un nuovo singolo

Si intitola “Socialismo tropicale”il nuovo singolo de Lo Stato Sociale, in radio e su tutte le piattaforme digitali da venerdì 22 dicembre e online sul canale VEVO con il videoclip girato a Lampedusa da Davide Spina.

La canzone nasce in ricordo delle vittime della tragedia di Portopalo, avvenuta nella notte tra il 24 e il 25 dicembre 1996, in cui sono morte in mare 283 migranti nel tentativo di arrivare in Italia. È stata pubblicata il 22 dicembre, in prossimità della ricorrenza, proprio per porre enfasi su di una drammatica vicenda che ventuno anni dopo resta dolorosamente attuale e irrisolta.

“È forse la prima strage di migranti nel Mediterraneo” – raccontano i ragazzi – “Da allora hanno perso la vita oltre 30mila persone cercando di raggiungere il nostro Paese. I recenti accordi UE-Italia-Libia non fanno altro che spostare il confine sulla costa nord africana dove ora gli uomini che tentano di muoversi attraverso i continenti vengono vessati in condizioni disumane e addirittura battuti all’asta come schiavi. Questa canzone parla di confini e della voglia di abbatterli per un mondo migliore”.

Si apre dunque un nuovo percorso discografico per il gruppo bolognese che si è fatto strada tra i sentieri della musica indie, arrivando ad essere una delle realtà più importanti tra gli artisti indipendenti, con concerti sold out in tutta la penisola e quattro album all’attivo (l’ultimo,  “Amore, lavoro e altri miti da sfatare”, uscito lo scorso marzo) e soprattutto che si prepara alla prima volta al Festival di  Sanremo, dove verrà presentato il brano “Una vita in vacanza”.

The following two tabs change content below.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.