Max Gazzè: "Il mio ritorno più consapevole a Sanremo" - Video conferenza

Max Gazzè : “Il mio ritorno più consapevole a Sanremo” – Video Conferenza

Max Gazzè racconta il suo nuovo Festival e il prossimo progetto

Max Gazzè con il Festival di Sanremo 2018 da avvio al suo nuovo progetto discografico, Alchemaya, che presenta un percorso inedito e sintonico: <<Ultimamente, negli ultimi anni, l’orchestra sinfonica è diventata una sorta di eccezione nella musica italiana e nella produzione e, per questo, il mio brano risulta essere in questo Festival quello più tradizionale visto che si basa esclusivamente su questo. E’ una canzone che porta della mia Sicilia d’origine la capacità di saper realizzare melodie tradizionali>>.

E’ stato lo stesso Gazzè a proporsi per questa edizione della kermesse ligure <<sentendosi più a casa sapendo di avere Claudio Baglioni alla guida. E’ un progetto discografico che poi soprattutto dal vivo vivrà di una vita propria basandosi sugli spettacoli per i quali stiamo preparando un bel tour negli spazi più adatti ad ospitare un’orchestra di 70/80 elementi. Abbiamo già in programma l’Arena di Verona, le terme di Caracalla…>>.

Non viene risparmiata qualche polemica rispetto al metodo di votazione che obbliga a votare ciascuna canzone proprio durante l’esibizione: <<Penso sarebbe stato più corretto nei confronti di chi non ha la stessa manualità tecnologica dei più giovani pensare ad una metodologia diversa di voto, magari dando qualche secondo in più anche dopo l’esibizione. E’ una forma di rispetto anche verso la canzone che così viene interrotta dall’esigenza di televotare sulla fiducia>>.

Il nome di Max Gazzè non è di certo nuovo alla kermesse sanremese che in questi anni è profondamente cambiata: <<La prima volta fui scartato dalle selezioni di accesso al Festival dove arrivai nel 1999 con una sorta di incoscienza. Ieri, prima di salire sul palco, ero particolarmente emozionato malgrado abbia ormai una grandissima esperienza nel suonare dal vivo: ho subito, da una parte, la pressione delle aspettative di chi aveva ascoltato già la canzone. E’ una questione di maggiore consapevolezza che mi ha fatto ricordare come, invece, era diverso nel primo momento. Di fatto, poi, si dimentica quella “strizza” che si ha prima di salire sul palco e si torna puntualmente a mettersi in gioco al Festival, un luogo magico per la musica>>.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *