Nuovi singoli, settimana 25 del 2018: Valerio Scanu e Baby K pronti per l’estate

Tutte le recensioni dei nuovi brani in rotazione radiofonica

  • DA ZERO A CENTO – Baby K

Baby K torna così, esattamente come ci si poteva aspettare, con il chiaro obiettivo di confezionare il terzo tormentone estivo di seguito dopo le riuscitissime Roma-Bangkok Voglio ballare con te. L’unica vera e sostanziale differenza è che questa volta si prende le scene tutta da sola non ricorrendo ad alcun featuring ma concedendosi il lusso di cantare sia le strofe che il ritornello pop anche grazie agli immancabili effetti distorsivi dell’elettronica. Il testo scorre tra il classico “questa notte è nostra” alla “vida loca” e va bene così visto l’obiettivo. Non sarà il manifesto dell’originalità musicale ma vi sfido a non ballarla nemmeno una volta nel corso dei prossimi 3 mesi. Già solo per questo merita più di quanto la canzone dica. VOTO: 6

  • SALUTALO DA PARTE MIA – Einar

Einar - EinarPare non essere proprio funzionata la scelta di imporre alle radio un inedito più fresco da parte del giovane italo-cubano reduce da Amici e nemmeno le classifiche hanno premiato quella che era comunque una gradevole ballata pop up-tempo cantata, però, in soltanto un’occasione nel contesto televisivo. Ecco, dunque, che appare da subito opportuno correre ai ripari e rifugiarsi nell’unico vero inedito adatto all’ancora inesperto ed acerbo talento amiciano. Daniele Magro con la sua firma pop-soul scrive una nuova perla capace di esaltare il senso melodico della voce di Einar che si colloca nel filone di quegli interpreti del sentimento d’amore sofferto e difficile da conquistare con pienezza. La canzone risulta persino più forte dell’interprete e conferma il grandissimo talento del suo autore. Per l’interprete c’è da sperare che continui a studiare e che si concentri unicamente su un repertorio adatto alla propria vocalità e al proprio sentire emotivo. VOTO: 7.5

  •  I 90 – La Rua

Totalmente a sorpresa arriva questo nuovo singolo della band marchigiana capitanata da Daniele Incicco che, nel frattampo, si sta costruendo anche un percorso da autore per il pop italiano. Dopo una parentesi sorprendetemene melodica e pop per Sull’orlo di una crisi d’amore ritroviamo finalmente i La Rua più inseriti nel loro tradizionale ambiente folk, dove costituiscono un’assoluta celebrità riuscendo a dire la propria con competenza e sorpresa. Trascinanti, estivi e orecchiabili con la nuova onda indie potrebbero funzionare in  radio anche di più di quanto non funzionassero due anni fa all’uscita da Amici. E’ questa la loro dimensione. VOTO: 7+

  • TROPPE NOTE – Mina

Mina è Mina per la sua unicità non solo vocale ma anche di proposta che, ormai da anni, segue un binario proprio, sregolato e, talvolta, anche difficilmente comprensibile. In questo caso, però, la Tigre di Cremona arriva a graffiare più vicino di quanto, forse, avrebbe voluto realizzando un brano che dimostra in sè delle sfumature contemporanee e, perfino, stagionali smuovendosi melodicamente pur continuando a sguazzare in acque blues. La voce non si può discutere (anche se sarebbe bello risentirla impegnata in una grande estensione, stile anni ’90 italiani) ed il brano risulta più spendibile e avvicinabile di quanto ci si sarebbe potuti aspettare. Stiamo sempre parlando di Sua Maestà Mina. VOTO: 7.5

  • CAPOVOLGO IL MONDO – Valerio ScanuValerio Scanu - Capovolgo il mondo

Ritorna così Valerio, mettendo nuovamente in campo una spiccata melodicità vocale con una pasta timbrica calda e suadente. Il pezzo, rispetto all’ultimo ed ottimo Ed io, si fa più ritmato, sostenuto nella melodia up-tempo in cui si “è salvato solo il nostro amore” che rimane ancora protagonista assoluto del testo giocando su luoghi comuni come la pioggia dopo la tempesta o i satelliti dei pianeti. Sicuramente anche questo nuovo passo si rivela funzionale e riuscito in pieno all’interno della proposta di Scanu che, però, indubbiamente ha il proprio punto forte in territori più “invernali”. VOTO: 7++

  • SEMPLIFICA – Virginio

Virginio - SemplificaÈ uno di quei ritorni di cui fa piacere parlare dopo un lungo periodo di attesa e lavoro. Un lavoro assolutamente funzionale alla riuscita di un brano che stupisce profondamente per la netta svolta che costituisce rispetto a tutto il repertorio dei cantautore ex Amici e Sanremo. Addio alle ballate con pianoforte e alla bella parentesi soul aperta con Hercules nell’ultimo episodio per aprire il mondo degli up-tempo contemporanei densi di condimenti elettronici utili a supportare il concetto, leggero e profondo allo stesso tempo, che vuole rendere facile anche la vita nei suoi ostacoli. Una veste nuova per un Virginio che si vuol far riscoprire anche come cantante. Occorre tempo per assimilarlo ma può essere una novità assolutamente azzeccata nel suo percorso. VOTO: 7

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.