Raige torna con “Tutto Ok” – Testo

Nuovo singolo del rapper da venerdì 27 aprile

Raige - Tutto ok

E’ disponibile in radio e su tutte le piattaforme digitali da venerdì 27 aprile il nuovo singolo del cantautore/rapper Raige dal titolo “Tutto Ok”, brano apripista del nuovo progetto del quale ancora non è stata resa nota nessuna data.

Nel brano le parole e l’atmosfera hanno un ruolo particolare, l’amore è il tema centrale: “Dell’amore hanno scritto filosofi, poeti e cantanti ed io non ho certo la presunzione di farlo in maniera migliore o più arguta, quello che so però è che nessuno è preparato a quando finisce, nonostante lo abbia visto nei film, lo abbia letto nei libri, lo abbia sentito nelle canzoni, lo abbia visto accadere nelle vite degli altri e, prima, anche nella sua. L’amore ritorna, fa il giro, ti colpisce e ricomincia da capo. Ed è una botta di fortuna, perché se in mezzo a tutto questo casino decidi di mettere qualcuno prima di te, di preoccuparti di qualcuno prima che di te stesso, allora sei stato fortunato”.

L’ultimo progetto dell’artista torinese è datato 2017, anno che ha coinciso con la sua partecipazione al Festival di Sanremo in coppia con Giulia Luzi, dove ha presento il brano “Togliamoci la voglia”, incluso nella riedizione dell’album “Alex”. Successivamente Raige ha lavorato anche come autore affiancando Annalisa per il brano“Direzione la vita” e Tiziano Ferro per “Il mestiere della vita”.

Attualmente è in tour in collaborazione con BPM Concerti, questi i suoi prossimi appuntamenti dopo il concerto a Milano:

30 Aprile – FREAKOUT CLUB – Bologna
05 Maggio – SPAZIO 211 – Torino
18 Maggio – LE MURA – Roma

Testo “Tutto Ok”:

Ti sento
Nella somma di tutte le cose che non ti ho mai detto
Per paura, per rabbia, per gioco, fanculo, è lo stesso
È lo stesso, se ti sento
E faccio finta che sia tutto ok

Avrei voluto essere più preparato
E forse adesso non sarei costretto
A parlare al passato
Volevo toglierti il fiato prima di toglierti l’abito
Ma ero avido, avido, avido
E allora animo, animo, animo
Tolto il rammarico giuro che non ti biasimo
Bruciamo forte, stelle di notte, bengala nelle grotte
Ma se si accendono le luci, abbiamo le ossa rotte
E siamo solo i figli di una generazione senza valori
Con la paura di sembrare i nostri genitori
Che non si tengono per mano
Seduti sul divano, non sanno dirsi “ti amo”
E poi l’abitudine ammazza
Dimentichiamo di sognare
Iniziamo a pensare che sia abbastanza
Torino è tutta grigia, è colpa della Fiat
Ma se tu sei tutta grigia, è tutta colpa mia

Ti sento
All’altezza del cuore nel lato sinistro del letto
Quando parlo di noi, che fissi da fuori, è perfetto
È perfetto, se ti sento
E faccio finta che sia tutto ok

Avrei voluto essere più spensierato
Tipo “Come stai?”, “Cosa fai?”, “Io qui ci abito”
Senza le mie crisi d’ansia, attacchi di panico, panico
Io non respiro adesso
Ma dammi un attimo, un attimo
E avrei voluto essere più legato
Ma “tutto attaccato” si scrive tutto staccato, attaccato
E vorrei darti indietro tutto quello che ho rubato
Promesse a caso, ‘sticazzi, che ladro
La città sembra una serie TV
A quanto pare qua nessuno la doppia
Vorrei dire che mi manchi tu
Ma poi l’orgoglio, sai, mi cuce la bocca
Gridiamo le stesse cose con parole diverse
Mentre cadiamo nel vuoto
Ma ci giuriamo per sempre
Siamo due temporali nel bel mezzo del niente
Che nessuno li vede, ma qualcosa si sente

Ti sento
All’altezza del cuore nel lato sinistro del letto
Quando parlo di noi, che fissi da fuori, è perfetto
È perfetto, se ti sento
E faccio finta che sia tutto ok

Io giro ancora per strada da solo
A casa ho il frigo vuoto
Nulla di nuovo, niente di buono
Gli amici fanno in fretta a dirmi “passerà!”
Ma sa di banalità nella sua semplicità
Se parlo ancora di te, io parlo ancora di te
Ed è più forte di me, giuro, più forte di me
Sarai il metro di paragone ora che non ci sei
Mentre sorrido a lei, e faccio finta che sia tutto ok

Ti sento
Sarà colpa del vino, le luci, i locali del centro
Più ti guardo negli occhi più sembra mi scavino dentro
È qua dentro, che ti sento
Ma faccio finta che sia tutto ok
E faccio finta che sia tutto ok
Tutto ok

The following two tabs change content below.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.