Sanremo 2018: ascolti ancora sopra il 50% di share nella terza serata

Sanremo 2018: ascolti ancora sopra il 50% di share nella terza serata

Ottimi ascolti per la terza serata della kermesse

Siamo ai risultati della terza serata del Festival, dopo un primo calo della seconda, la terza torna a crescere. Nella puntata che ha visto come ospiti Giorgia, James Taylor, Nino Frassica e Gino Paoli i telespettatori sono stati 10.825.000 con uno share pari al 51,6%, inevitabile il confronto con la terza dell’anno scorso, sulla quale continua a vincere, per Conti e De Filippi erano stati 10.367.000, con uno share pari al 46,58%. Il trend in crescita è una conferma per quest’edizione diretta da Claudio Baglioni, che più si va avanti più ci prende gusto, sempre più presente in scena con le sue canzoni, speriamo che qualcuno gli ricordi che è il Festival della canzone italiana, delle canzoni in gara, e non una tappa del tour “Capitani coraggiosi”.

The following two tabs change content below.

Antonino Muscaglione

Antonino Muscaglione, nasce a Palermo nel 1976. Da sempre appassionato di disegno, attento a dettagli, per altri, non rilevanti. "Less is more", avrebbe scoperto in seguito, diceva Mies Van Der Rohe. Consegue la Laurea in Architettura nella Facoltà d'Architettura della sua città. Vive in Lombardia, si divide fra progettazione architettonica e insegnamento. Denominatore comune delle sue attività è la musica, da sempre presente nella sua vita. Non può progettare senza ascoltare musica; non può insegnare senza usare la musica come strumento di aggregazione.

Antonino Muscaglione

Antonino Muscaglione, nasce a Palermo nel 1976. Da sempre appassionato di disegno, attento a dettagli, per altri, non rilevanti. "Less is more", avrebbe scoperto in seguito, diceva Mies Van Der Rohe. Consegue la Laurea in Architettura nella Facoltà d'Architettura della sua città. Vive in Lombardia, si divide fra progettazione architettonica e insegnamento. Denominatore comune delle sue attività è la musica, da sempre presente nella sua vita. Non può progettare senza ascoltare musica; non può insegnare senza usare la musica come strumento di aggregazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *