A Serra Stretta (CZ) il 5 agosto arriva il ‘Summer Tour’ di Silvia Mezzanotte con l’omaggio a Dalidà

L’artista bolognese porta in scena le grandi voci della musica italiana e internazionale: Mina, Mia Martini, Ornella Vanoni, Gloria Gaynor, Noa, Giuni Russo e molte altre. Il concerto è gratuito

Arriva all’Anfiteatro di Serra Stretta (CZ) sabato 5 agosto 2017 il nuovo ‘Summer Tour’ gratuito di Silvia Mezzanotte prodotto da Colorsound Srl, voce per dieci anni dei Matia Bazar e campionessa dell’edizione 2016 di ‘Tale e Quale Show’ di Carlo Conti su Raiuno.

Per l’occasione, Silvia Mezzanotte parteciperà prima del concerto a un talk-show insieme a Cristiano Malgioglio e altri illustri ospiti per ricordare degnamente Dalida, “una delle regine – dice la Mezznotte – che amo celebrare da sempre nei miei concerti. Per l’occasione, eseguirò tre suoi brani, tra cui ‘Bang Bang’, ‘Ciao amore ciao’ e ‘Je suis malade’, quest’ultima una delle canzoni che ritengo una pietra miliare insostituibile della storia della canzone d’autore francese”.

L’artista bolognese – che dal 19 maggio è in tutte le radio con il nuovo singolo ‘Lasciarmi andare” su etichetta ‘Rosso al Tramonto’ e relativo videoclip disponibile sul proprio canale YouTube che ha già superato le 180.000 visualizzazioni – porta in scena le grandi voci della musica italiana e internazionale: un viaggio a 360° che spazia da Mina a Mia Martini, da Alice a Giuni Russo, rivisitando in chiave pop-rock grandi classici di Noa, Gloria Gaynor, Nina Simone e molte altre.

“Un viaggio tra le voci femminili che più hanno segnato il mio percorso artistico – confida Silvia Mezzanotte – spaziando fra generi diversi, in una scaletta che alterna momenti di grande energia ad altri più intensi e intimistici, quasi raccolti”.

Per poi proseguire: “Le grandi donne della musica che nel tempo ho imparato a far mie, adesso si riappropriano del microfono tra note graffiate e atmosfere audaci. Qualcuna dimentica lustrini e paillettes, qualcun’altra dismette l’abito da sera e insospettabilmente indossa pantaloni di pelle e giubbotto borchiato. Io stessa mi sono ritrovata a fare i conti con un’anima pop-rock che, già nell’estate del 2016, è stata ampiamente apprezzata dal pubblico” 

Ecco allora che brani celeberrimi di Mina, Ornella Vanoni, Anna Oxa, Patty Pravo, si spogliano della loro classicità per entrare a pieno titolo nella modernità di nuovi arrangiamenti, oppure rinascono in una sorprendente versione tradotta in una lingua diversa dall’originale.

Mentre alcune perle più intime e raccolte del repertorio di Mimì o Giuni Russo si vestono di nuova popolarità ed eleganza viaggiando in parallelo con le donne che hanno segnato la scena internazionale come Noa, Nina Simone e molte altre. Il mondo che ne scaturisce parla di una artista a tutto tondo, che tra parole e musica si mette totalmente a nudo, tra pubblico e privato, tra voce e anima.

Quattro musicisti di spessore ed esperienza accompagnano l’artista in questa nuova avventura: Riccardo Cherubini alle chitarre, Lino De Rosa Davern al basso, Michele Scarabattoli  alle tastiere e Claudio Del Signore alla batteria e percussioni.

Naturalmente – sottolinea Silvia Mezzanotte – ho riservato in questo spettacolo un posto speciale per il percorso artistico che mi ha portato ad essere per 10 anni la voce dei Matia Bazar, da ‘Brivido caldo’ a ‘Messaggio d’amore’, canzone vincitrice del ‘Festival di Sanremo 2002, il mio modo per ricordare con gratitudine e affetto il viaggio meraviglioso condiviso con il gruppo’. 

Tutte le date disponibili sul sito www.colorsound.com.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci.

Ilario Luisetto

Direttore di “Recensiamo Musica” e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *