Loredana Errore - 10 anni Pioggia di comete

L’anniversario dell’uscita del lavoro discografico

Ricorrono oggi, 28 agosto 2022, i dieci anni dalla pubblicazione dell’album d’inediti “Pioggia di comete” di Loredana Errore. Un progetto che, al fine di festeggiare il decennale della sua distribuzione, vogliamo rivivere ripercorrendone il percorso, le canzoni e le curiosità.

Il contesto della pubblicazione |

Terzo lavoro della cantante, “Pioggia di comete” fu, per la carriera discografica di Loredana Errore, un progetto di svolta. Pubblicato il 28 agosto 2012 dall’etichetta di Sony Music Italy, il disco fu l’ultimo progetto della cantante distribuito dalla major discografica prima che un grave incidente automobilistico la obbligasse ad un periodo di lungo silenzio artistico.

Arrivato dopo un biennio fortunato seguito alla partecipazione alla nona edizione del talent show di ‘Amici di Maria de Filippi’ questo disco consolidò una maturità musicale sempre più spiccata della sua interprete. La vera novità dell’album consisteva, però, nel fondamentale cambio di produzione. Per sostituire Biagio Antonacci che aveva prodotto sia ‘Ragazza occhi cielo’ che ‘L’errore’ venne chiamato Diego Calvetti. Il cambio di produzione rafforzò una linea artistica votata al pop-rock nei suoni senza, tuttavia, mettere da parte l’ecclettismo di cui la voce di Loredana era naturale portatrice.

Le canzoni |

L’album venne pubblicato nella versione standard includendo 10 brani inediti in tracklist. Per la versione digitale venne inclusa una bonus track finale con un rifacimento piano e voce di una delle canzoni proposte nel disco. In un linguaggio coerentemente pop, la voce di Loredana spicca come elemento principe ed arricchente dell’intero progetto che comunque, anche sul versante dei testi, risuona sempre particolarmente in crescita rispetto ai lavori precedenti.

Loredana Errore 2012

Ad aprire e chiudere la tracklist un’altra delle novità più arricchenti del progetto: la penna della stessa interprete che, per la prima volta davvero, si mette alla prova anche come cantautrice escludendo un episodio del passato disco in cui era stata accompagnata comunque da Antonacci. Non è un caso, dunque, che Più o meno mai Volo insoluto siano tra i brani più caratterizzanti l’intero progetto. Un filo narrativo non scontato accompagna l’evolversi di una voce che si arrampica verso vette audaci.

Dal punto di vista radiofonico fu Una pioggia di comete a fare da apripista. Caratterizzato da un linguaggio amoroso più accessibile il brano si dimostra comunque capace di fare da letto allo scorrere di un fiume in piena come la voce di una sempre intensissima Loredana si potrebbe descrivere. Ancor più nazional-popolare risultava quella Ti sposerò che, sul versante delle collaborazioni autorali, custodiva nel nome di Kekko Silvestre dei Modà il nome più prestigioso. Proprio in virtù di una penna ben connotata il brano rappresentava un ottimo gancio verso il grande pubblico riuscendo comunque a mettere in tutta evidenza la vocalità unica, ruvida e penetrante sia timbricamente che interpretativamente, della Errore.

Proprio la voce ed una carica interpretativa fuori dal comune rimangono all’interno dell’intero album il punto focale. Emergono con tutta forza anche in brani più lenti come Innamorata Santa domenica dove non viene a mancare mai il momento in cui, con una sfumatura o un accento vocale Loredana riesce a svoltare il pezzo. Più istrionico, invece, anche nei suoni si rivela un brano come Stringimi forteFolle stronza, invece, nella sua duplice versione sottolinea anche il versante più lento e progressivo dello sviluppo musicale mettendo in evidenza come la vocalità della ragazza occhi cielo si potesse adattare perfettamente anche alle ballate più tradizionali dotate di lenti crescendo ed un’orchestrazione più attenta alla componente sinfonica.

Tra le chicche imperdibili di un album ricchissimo di guizzi sono da sottolineare episodi come Ruggine L’uomo e la bestia. Se il primo racchiude un sorte di manifesto del cantare “alla Errore” (con evidenti riferimenti alla Bertè più sregolata), il secondo è una vera e propria poesia sociale coniugata da un’interpretazione impeccabile. Utilizzata come terzo estratto radiofonico, la canzone si rivela essere una vera gemma musicale riuscendo a creare una tensione interpretativa palpabile in cui solo una voce regina come quella di Loredana poteva riuscire a trovare il proprio spazio rivelandosi disordinatamente libera.

Successo ed eredità |

Debuttato alla posizione numero 4 della classifica settimanale della FIMI, “Pioggia di comete” non riuscì a replicare interamente i risultati di vendita dei due progetti discografici precedenti di Loredana Errore. Ad onor del vero occorre sottolineare come ad influenzare tale risultato ci fu sicuramente la mancanza di un’altrettanto forte promozione televisiva e radiofonica. Il disco rimase nella top100 di vendita per 6 settimane consecutive. Questo risultato non permise, tuttavia, di raggiungere alcuna certificazione o riconoscimento ufficiale né sul piano dei singoli né su quello dei dischi.

Tra i singoli, a raccogliere un consenso maggiore fu soprattutto il secondo estratto, ‘Ti sposerò’. La canzone, grazie al proprio videoclip ufficiale, si assicurò la vittoria del Premio Roma Videoclip.

Acquista qui l’album |

Miglior traccia | L’uomo e la bestia

Voto complessivo | 8.3/10

Pioggia di comete | Tracklist e stelline

  1. Più o meno mai ★★★★★★★½☆☆
    [,Loredana Errore – Dario Assenzo]
  2. Ti sposerò ★★★★★★★★★½
    [Kekko Silvestre – Giulio Iozzi]
  3. Una pioggia di comete ★★★★★★★★☆☆
    [Diego Calvetti – Emiliano Cecere]
  4. Innamorata ★★★★★★★½☆☆
    [Diego Calvetti]
  5. L’uomo e la bestia ★★★★★★★★★
    [Diego Calvetti]
  6. Folle stronza ★★★★★★★★☆☆
    [Diego Calvetti, Bianca Atzei – Diego Calvetti]
  7. Santa domenica ★★★★★★★½☆☆
    [Diego Calvetti – Irene Fornaciari]
  8. Stringimi forte ★★★★★★★☆☆☆
    [Marco Ciappelli, Debora Vezzani]
  9. Ruggine ★★★★★★★★★☆
    [Davide Maggioni]
  10. Volo insoluto ★★★★★★★★★☆
    [Loredana Errore]
  11. Folle stronza (piano e voce) ★★★★★★★★½☆
    [Diego Calvetti, Bianca Atzei – Diego Calvetti]
The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.