giovedì, Maggio 23, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

“Abbi cura di te”, lo slancio coinvolgente di Highsnob e Hu – RECENSIONE

Il due artisti debuttano al Festival di Sanremo con “Abbi cura di te”, una ballad melodica nella struttura ma originale nell’esposizione

In comune hanno molto di più della lettera iniziale del loro nome, in questo esordio festivaliero Highsnob e Hu si scambiano le parti, fanno incontrare le loro voci e si rincorrono con estrema scioltezza. I due artisti fondono sound diversi in maniera convincente, per creare il giusto tappeto per un pezzo in cui ci si può ritrovare in massa, grazie ad un testo in grado di alleviare sin dal primo ascolto.

Proprio come suggerisce il titolo “Abbi cura di te”, è un brano leggero che contiene al suo interno spunti e riferimenti elevati. Il risultato è l’unione di generi e di intenti, un mix di sonorità contemporanee che sfociano in un pezzo per nulla tradizionale, seppur melodico, ma con una forte matrice futurista. E’ un qualcosa di inedito per la kermesse canora, un brano che non passerà di certo inosservato.

Uno slancio per nulla scontato in una società sempre più votata all’individualismo e a messaggi non sempre così positivi. Una ballad per nulla tradizionale, melodica nella struttura ma originale nell’esposizione. Un pezzo così al Festival di Sanremo non si era ancora sentito, perchè mescola stili e influenze differenti, tra urban e club music. Particolare quanto originale.

Michele Matera e Federica Ferracuti, in arte Highsnob e HU, sono due talenti che rappresentano al meglio la nuova generazione, seppur provengano da due percorsi musicali paralleli. In tal senso, “Abbi cura di te” è una canzone autentica e terapeutica che ci invita a tornare a familiarizzare con i buoni sentimenti, trasmettendoci un po’ di sana e agognata serenità.

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.
Nico Donvito
Nico Donvito
Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.