Abbiamo bisogno di dire “Chiamami ancora amore” per ripartire insieme – Recensiamo Musica

Ripartiamo insieme partendo dall’amore. Anche nella musica

Viviamo giorni d’attesa, di speranza ma anche di paura. Speranza per quella vita che abbiamo messo in soffitta qualche settimana fa e che ora non vediamo l’ora di poter finalmente recuperare. Paura perchè tutti sappiamo, sotto sotto, che nulla potrà essere davvero come prima. Vale per ogni cosa, ogni aspetto della nostra vita, dagli affetti al lavoro e si, vale anche per la musica.

Nessuno uscirà indenne da tutto questo, nemmeno le canzoni che dovranno fare i conti con il dolore vissuto direttamente o con quello degli ascoltatori che andranno a condividere i pensieri e le emozioni dei brani che maggiormente li racconteranno.

Mai come in questi giorni, dunque, abbiamo bisogno d’amore tra noi e nelle canzoni perchè l’amore è quell’unica cosa capace di sconfiggere quel dolore, quella sofferenza e quella paura che altrimenti ci divorerebbero senza pietà. Tutti, dal primo all’ultimo, abbiamo bisogno di urlare a qualcuno “Chiamami ancora amore”. Un po’ come faceva Roberto Vecchioni vincendo a sorpresa quel Festival di Sanremo 2011 raccontando di una vita che riparte, di un cuore che può ricominciare a battere e di una crisi, personale e sociale, da superare sotto la guida del più grande e positivo dei sentimenti.

Viviamo, ormai da settimane, una vita falsata, ripiegata su se stessa, costretta a continue privazioni al fine di tutelarne l’esistenza e allora, proprio questo, oggi più che mai abbiamo bisogno di stringerci (anche se soltanto virtualmente) in uno di quegli abbracci che tanto ci mancano per trovare rifugio nell’amore. Lo dobbiamo fare “per il poeta che non può cantare, per l’operaio che ha perso il suo lavoro, per chi a vent’anni se ne sta a morire in un deserto come in un porcile”. Abbiamo bisogno d’amore e di futuro. Un futuro fatto d’amore. Un futuro di canzoni d’amore perché così sapremo ripartire più forti ed uniti.

Ripartiremo e grideremo “chiamami amore, chiamami sempre amore che questa maledetta notte dovrà pur finire perchè la riempiremo noi da qui di musica e parole”. Noi la riempiremo di musica e parole. Saremo noi a farlo. Saremo noi a ripartire insieme all’amore, alla musica e alle idee. Quelle idee che domani saranno il sale della nuova vita capaci di salvarci e di migliorarci: “perchè le idee sono come le farfalle che non puoi togliergli le ali, perchè le idee sono come le stelle che non le spengono i temporali, perchè le idee sono voci di madre che credevamo di avere perso e sono come il sorriso di Dio in questo di universo”. Ripartiamo insieme amici: noi, la musica, l’amore e le idee.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Di Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.