martedì, Aprile 23, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

Alessandra Amoroso, in “Fino a qui” l’ultimo anno e mezzo della sua vita

Alla prima esperienza in gara al Festival di Sanremo, Alessandra Amoroso ha presentato un pezzo bellissimo e molto intimo in cui come al solito ha messo tanta anima nell’interpretazione. A Festival terminato possiamo definire molto positiva l’esperienza della cantante salentina, alla quale va riconosciuto il merito di aver presentato una ballad di quelle a cui ci ha abituati, è rimasta nel suo con un brano coinvolgente senza piegarsi alla ricerca dello stream a tutti i costi. Intervistata da Radio Italia solomusicaitaliana, la Amoroso ha fatto un bilancio della sua esperienza festivaliera parlando anche un pò di lei e dei suoi progetti futuri. Di seguito l’intervista rilasciata all’emittente :

Cos’è cambiato in questi 15 anni di carriera?

“Prima ero molto giudicante. Mi ponevo molti limiti. Si cambia, si cresce. Tengo più a bada istinto e impulsività, si va per migliorare. La mia Big Family è da 15 anni l’unica cosa che è rimasta invariata. I miei fan sono incredibili: ogni volta che li vedo, mi fanno bene al cuore.”
È passato un po’ di tempo dalla fine del Festival e ora a bocce ferme possiamo chiederti: cosa è andato come ti aspettavi e cosa no?
“Sono andata con zero aspettative ma con obbiettivi. Volevo fare centro. Credo di averli raggiunti, mi reputo soddisfatta e orgogliosa del mio Sanremo. Il Festival non me l’aspettavo così: è stato totalizzante. La canzone “Fino a Qui” era come un gioiello tra le mani. Siamo riusciti a mettere in musica l’ultimo anno e mezzo della mia vita.”
Quali brani di Sanremo dei tuoi colleghi sono entrati nella tua playlist?
“Mi piacciono tutti. ‘Apnea’ di Emma in fissa, Annalisa, BigMama, quella di Ghali, sto cercando di imparare il balletto di Mahmood. Questo Sanremo mi ha dato alla testa!”
Nel tuo futuro, c’è anche un tour.
“Quando ho fatto San Siro, all’inizio pensavo non venisse nessuno. Poi le cose avvengono in modo naturale, attraverso le canzoni. È stata una festa. A dicembre, dall’1 al 22, parte un nuovo giro di concerti nei palazzetti.”
A che punto è il disco nuovo?
“Sicuramente sono in studio, scrivo e canto. Sto ascoltando dei provini, sto facendo tante cose belle. Non c’è una data, ma tanta musica.”
https://www.instagram.com/reel/C4BEIHVN8-m/?igsh=cHVtaXkxcTN1eGs2