Alice

Il progetto contiene sedici canzoni scritte dal “Maestro”

Un sodalizio artistico portato avanti per molti anni e che continua anche dopo la morte di Franco Battiato: parliamo di quello tra il celebre cantautore siciliano e Alice, iniziato nel 1980 e ancora oggi proficuo. La cantautrice pubblicherà infatti il prossimo venerdì 25 novembre 2022Eri con me“, il suo nuovo album contenente sedici canzoni del “Maestro”.

Alice - Eri con me

Le radici del progetto affondano nel tour “Alice canta Battiato“, tutt’ora in corso, realizzato insieme a Carlo Guaitoli, pianista e direttore d’orchestra collaboratore di Battiato per oltre vent’anni, e ai Solisti Filarmonici Italiani. Entrambi gli artisti sono stati coinvolti anche nelle registrazioni in studio dell’album.

Con “Eri con me” Alice vuole farsi nuovamente strumento della musica di Franco Battiato e di ciò che ha trasmesso attraverso questi sedici brani, ai quali sente di aderire pienamente. L’album sarà disponibile in versione CD e doppio vinile, su etichetta Arecibo e distribuzione BMG. A seguire la tracklist.

Tracklist |
  1. Da Oriente a Occidente
  2. Eri con me
  3. Lode all’inviolato
  4. Io chi sono?
  5. E ti vengo a cercare
  6. La cura
  7. Povera patria
  8. L’addio
  9. Il re del mondo
  10. L’animale
  11. La stagione dell’amore
  12. Chanson egocentrique
  13. I treni di Tozeur
  14. Prospettiva Nevski
  15. Sui giardini della preesistenza
  16. Torneremo ancora

Preordina qui l’album |

The following two tabs change content below.

Nick Tara

Classe '92, ascoltatore atipico nel 2022 e boomer precoce per scelta: mi nutro di tradizione e non digerisco molte nuove tendenze, compro ancora i cd e non ho Spotify. Definito da Elettra Lamborghini "critico della sagra della salsiccia", il sogno della scrittura l'ho abbandonato per anni in un cassetto riaperto grazie a Kekko dei Modà, prima ascoltando un suo discorso, poi con la sincera stima che mi ha dimostrato.

By Nick Tara

Classe '92, ascoltatore atipico nel 2022 e boomer precoce per scelta: mi nutro di tradizione e non digerisco molte nuove tendenze, compro ancora i cd e non ho Spotify. Definito da Elettra Lamborghini "critico della sagra della salsiccia", il sogno della scrittura l'ho abbandonato per anni in un cassetto riaperto grazie a Kekko dei Modà, prima ascoltando un suo discorso, poi con la sincera stima che mi ha dimostrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.