In anteprima il videoclip del primo singolo della cantante

Per il proprio esordio discografico la giovane cantante Altrove, nome d’arte di Ashai, ha deciso di presentarsi al pubblico in una nuova veste con un proprio singolo inedito. Arriva, così, nell’airplay radiofonico la sua nuova canzone intitolata ‘Tossica animica. Il nuovo singolo è scritto e composto dalla stessa cantautrice.

Altrove - Tossica Animica

Per presentarlo in anteprima, proprio qui su RecensiamoMusica, Altrove ha scelto di proporre il videoclip ufficiale del brano con la regia curata da Roberto Costantini. ‘Tossica animica’ è una canzone che celebra la creatività e la bellezza dell’età della fanciullezza, vera espressione di anima e purezza.

Tossica animica | Il racconto del video e del brano

Lo scopo del video è raccontare in maniera divertente una parte di quotidianità di una italiana che vive gli imprevisti di essere controcorrente su vari fronti: in primis perché è afro-discendente, ma non di meno perché il suo mezzo di trasporto è una bicicletta. – racconta Altrove – Sono tante le motivazioni per essere discriminati in questo mondo, il fatto che io sia nera è solo una parte delle piccole battaglie quotidiane che devo affrontare. Il brano vuole rappresentare chiunque si sia sentito emarginato perché faceva o si sentiva qualcosa che non è convenzionalmente accettato. E così, il filo conduttore del brano sono io, in bici, che ascolto la musica, come faccio veramente ogni giorno della mia vita abitual. Cuffia in testa, premo play e vado ovunque, unendo l’utile al dilettevole e risparmiando un sacco di tempo, rendendo la mia qualità di vita a Roma un po’ più accettabile sotto molti aspetti e decisamente più pericolosa sotto altri.

In bici, ascoltando ‘Tossica Animica’ ho avuto la maggior parte delle idee per il video… le vivevo in diretta. Nello stesso tempo, essere ciclista a Roma è tanto un’impresa quanto essere nera in Italia. I ciclisti a Roma sono odiati, osteggiati, discriminati, costantemente attaccati. Avendo pochissime piste ciclabili a disposizione, una ciclista si trova sempre a doversi scansare, mettersi da parte, fermarsi per far passare i colossi che si fagocitano tutto: paesaggio, aria pulita, ambiente. Abbiamo fatto il possibile con pochissimo e con la genialità di Roberto Costantini nel trovare soluzioni tipo la “camera bike” e la professionalità di Ferruccio Carubini per le animazioni.

Hanno prestato corpo, anima e cuore le seguenti persone a cui sono molto grata: Alessandra Plini, Alessandro Paniccia, Anna Laura Alvear Calderon, Baba Camara, Edoardo Carraro, Enrico Zanetti, Giada Salvatori, Giulia Alvear Calderone, Giulia Raccah, Hilda Schneider, Isabella Nunui Raimondi, Luna Sanchini, Marco Buonocore, Miriam Tekle, Nadia Amenta, Ottavia Bertelli, Rosa Zavarese, Rossana Cacchioni, Simona Polla, Tatiana Seno. Un ringraziamento speciale a Maria Giulia Lombardo”.

Tossica animica | Videoclip

CREDITIS

regia: Roberto Costantini
animazioni: Ferruccio Carubini
coreografia: Giulia Alvear Calderon
assistente alla regia: Amine Khaddar
scenografia e trucco: Marta Tazza
organizzazione di produzione: Simona Polla
produzione: ESP

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.