Pagelle della seconda serata del talent

In uno studio obnubilato dall’assenza dei soliti supporter e tifosi, causa emergenza Coronavirus, si è tenuta la seconda puntata del serale di Amici. Purtroppo, nonostante modifiche al regolamento, il senso di noia e pesantezza resta. C’è qualcosa che non va in questo serale e si nota sempre di più. Tutti gli imperdibili talenti del pomeridiano si sono del tutto (o quasi) dissolti. Ma vediamo le pagelle nello specifico.

Jacopo – Portami via (feat. Fabrizio Moro): Ma quindi Jacopo ha cantato? L’uomo invisibile faceva una figura migliore. Voto: 4.5

Giulia – Cosa ti aspetti da me (feat. Loredana Bertè): Un gran bel duetto energico, non è facile stare dietro a Loredana, ma Giulia ha saputo riuscirci abbastanza bene. Certo, la modernità è altro ma è un’esibizione interessante, anche senza far urlare al miracolo. Voto: 6.5

Nyv – Per Averti (Adriano Celentano): Un’esibizione non prevista e francamente evitabile. Nyv si accompagna col suo amatissimo piano ma sembra non essere mai veramente inquadrata. Prima piccola sbavatura in un percorso finora molto bello. Voto: 6-

Gaia – Ragazzo mio (Loredana Bertè): Sfidata da Loredana, Gaia si ritrova a dover fare una cosa completamente fuori dal suo target, ossia interpretare in modo karaoke uno dei pezzi più complessi della giudice. Già dire ad un cantante di non interpretare ma di eseguire un compitino e basta è assurdo. E la giovane porta a termine ciò che le viene chiesto. Quindi se devo giudicare il karaoke… voto: 8.5

Nyv vs Gaia – Mad World (nella versione di Gary Jules): Una sfida/duetto molto interessante, entrambe le due contendenti mostrano le sfumature della loro voce. Una finale anticipata, visto che sembra abbastanza scritto sia questo il destino delle due. Voto: 9

Gaia – Barrio/Soldi (feat. Mahmood): Gaia si scatena insieme al vincitore di Sanremo 2019. Di nuovo i brani non sono nelle sue corde, ma conta la performance fatta da vera diva internazionale. Lo stile è tanto, a volte però la qualità difetta. Voto: 7

Nyv – Quando quando quando (feat. Albano): Ma con tutto il repertorio che ha il Carrisi, perchè proprio un brano che con lui c’entra poco o nulla? La versione è modernizzata e fresca ma la sensazione che ne esce è come una macedonia di pomodori ed arance. Sempre frutta in un certo senso ma c’entra poco. Voto: 5.5

Nyv – Rythm is a dancer (SNAP!): Ed ecco tornare la Nyv ad alto livello, dopo alcune piccole pause. Il classicone anni ’90 viene sviscerato e reinterpretato. Su una potente base elettronica: Nyv canta di classe, senza sforzare troppo la voce, ma sapendo anche tenere il palco in modo intrigante. Brava! Voto: 8.5

Giulia – Invece no (Laura Pausini): La Pausini può cantarla solo la Pausini, Giulia comunque fa il possibile per provare a fare bene. L’interpretazione è acerba, poco sentita ed interpretata a modo suo ma senza vere e proprie emozioni. Peccato. Voto: 6

Jacopo – Cuore di mare (inedito): Un inedito che, nonostante la firma di Nigiotti, non è bello. Un ritornello abbastanza martellante non salva un pezzo fiacco e senza grinta. Temo che anche il suo destino al di fuori non sarà molto felice. Lo preferisco sinceramente nelle cover. Voto: 5

Giulia – Va Tutto Bene (inedito): Quello di Giulia è, invece, uno dei migliori in assoluto. Potente, forte, arriva dritto al cuore, capace di enfatizzare tutte le sfumature della voce della Molino. Rimane in testa e sono pronto a scommettere sarà uno dei più canticchiati della primavera italiana. Voto: 9

Jacopo – Questo piccolo grande amore (Claudio Baglioni): Jacopo fa sua la canzone e la interpreta con guizzi e vocalità, senza mai scadere nell’imitazione. Bravo. Voto: 7.5

Jacopo – Frasi a metà (Laura Pausini): L’interprete è difficile anche qua e Jacopo esagera. Un’esibizione urlata, troppo potente, che da fiato ai polmoni anche in punti in cui non servirebbe. Male, male, oscilla troppo tra la qualità e gli sbagli vocali. Voto: 5

The following two tabs change content below.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Di Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.