Le nostre pagelle delle esibizioni della serata

Amici si sta avvicinando alla sua conclusione, conclusione che sembra ormai già scritta, e assistiamo ormai ad uno scivolare apatico verso la finale. L’eliminato è Jacopo, nonostante al televoto abbia preso percentuali bulgare, in un primo vero tentativo di tastare i gusti del pubblico. Si è tornati ad avere tanto canto e quindi moltissime cose da valutare. Vediamole insieme.


Gaia – Sweet Dreams/Seven Nation Army (Eurythmics/White Stripes): Un mashup energico tra due canzoni iconiche e dai beat molto forti, anche se composte in periodi diametralmente diversi. Gaia sfodera un sex appeal che aveva sempre tenuto nascosto e morde entrambe le canzoni come fossero gustose mele. Finalmente la vediamo più in linea con quanto ci aveva dimostrato ad XFactor. Voto: 7.5

Jacopo – Buon Viaggio (Ultimo): Il bello dell’edizione si esprime con una canzone dell’idolo degli adolescenti. Sentita, trascinante, ti fa quasi commuovere in un’interpretazione pulita e commovente, come incredibilmente ogni tanto riesce a fare. Voto: 8

Giulia – Reginella (tradizionale di Libero Bovio): Giulia si esibisce in un classico della canzone napoletana, cantato con malinconia e trasporto, alla teatro di periferia. Un giusto modo per rendere omaggio ad una delle tante canzoni dialettali italiane spesso dimenticate. Voto: 9

Nyv – In un giorno qualunque (Marco Mengoni): Nyv canta accompagnandosi al pianoforte, in un’esibizione delicata e con molto vibrato, che rispetta Mengoni seppur evitando di prendere i suoi famosi acuti. Deve migliorare sull’estensione ma è molto brava. Voto: 7+

Jacopo – Accetto miracoli (Tiziano Ferro): Tiziano Ferro è ovviamente un’altra cosa e Jacopo ne è ben consapevole: la sua versione del brano è senza troppe pretese ma adatta a svolgere il compito. Lui sempre molto pulito nelle esecuzioni ma sembra non osare mai troppo. Voto: 6.5

Giulia – Me so’ ‘mbriacato (Mannarino): Una napoletana verace eterosessuale che canta una canzone romanesca di amore verso una donna. Cosa può andare storto? Potenzialmente tante cose ma Giulia ne esce abbastanza a posto, con una performance allegra e vivace ma ben caratterizzata. Voto: 8

Gaia – Streets of Philadelphia (Bruce Springsteen): Un brano commovente ed intenso che narra la lotta contro l’AIDS. Gaia decide di viverlo il più possibile, chiudendo gli occhi, sedendosi per terra e sentendola dentro. Emozionata ed emozionante. Voto: 9

Gaia e Giulia – Feeling Good vs Something’s got an hold on me: La comparata più bella dell’edizione. Due voci potenti, equilibrate ed uniche, che si mettono totalmente alla prova e fanno uscire tutto il loro vero sè. Impossibile stabilire chi sia stata più brava, sono potenzialmente due vincitrici entrambe. Voto: 9.5

Jacopo – Luci blu (Emma): Un pezzo che riesce a cantare solo la salentina e che Jacopo si ritrova a interpretare in un modo più da cantante di esperienza. E’ una versione carina anche se non spicca. Promosso. Voto: 6.5

Giulia – Perfetti Sconosciuti (Fiorella Mannoia): Un’interpretazione classicheggiante, come ci ha abituato Giulia, tutta gola ed ardore. Forse il risultato è decisamente troppo urlato. Voto: 5

Jacopo – Disinnescare (inedito): Finalmente un inedito nuovo. Jacopo finalmente tira fuori un inedito convincente, radiofonico ed orecchiabile seppure con molte imperfezioni vocali. Voto: 7-

Jacopo – Baciami Adesso (Enrico Nigiotti): Fortissimo effetto karaoke qui, niente di eclatante. Voto: 6

Giulia – Quando nasce un amore (Anna Oxa): Un’esibizione molto convincente e che fa risaltare la vocalità della Molino. Su queste canzoni è sempre una garanzia. Voto: 8

Jacopo – Che vuoi che sia (Irama): Un elegante commiato, con una canzone che è nelle sue corde. Bravo ma non abbastanza per il programma. Voto: 7+

The following two tabs change content below.

Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Di Nicolò Giusti

Classe 1996, amo la musica da sempre e seguo qualsiasi cosa la riguardi. Aspettando dal 2011 la vittoria di un'altra under donna ad XFactor, continuo ad ascoltare quasi ogni genere. Editorialista per Recensiamo Musica dal dicembre 2016 mi occupo di XFactor e dello spazio emergenti.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.