Ana Mena - Sanremo 2022

Precedenti al Festival, giudizi della stampa, quote dei bookmakers, album, tracklist, autori e testo del brano

PARTECIPAZIONI A SANREMO:

Prima partecipazione in assoluto alla gara del Festival di Sanremo per l’interprete spagnola Ana Mena che, nel 2022, debutta al Teatro Ariston. La sua presenza alla kermesse arriva, però, dopo un passaggio registrato come ospite di Riki nella serata delle cover del 2019 quando interpretò con lui “L’edera” di Nilla Pizzi.

IL BRANO:

Per la sua partecipazione a Sanremo 2022, Ana Mena punta sul brano intitolato Duecentomila ore. A firmare il testo della canzone è Rocco Hunt. La musica, invece, porta il marchio di Rocco Hunt, Federica Abbate e Zef. La produzione è affidata a Zef.

Ana Mena

COME NE PARLA LA STAMPA:

Nico Donvito per RecensiamoMusica:

Rocco Hunt, Federica Abbate e Zef confezionano “Duecentomila ore”, il brano che permette ad Ana Mena di mostrare un lato inedito di sè. Suggestioni latine d’altri tempi per una voce sensuale, con tanto di assolo di fisarmonica argentina che vince su tutto. Il risultato è un bel giretto andata e ritorno in Andalusia, una perfetta via di mezzo tra sonorità che evocano i suoni di “Amado mio”, i profumi tangheggianti di Astor Piazzolla e le intenzioni già attuate nella trasposizione italiana, dalle medesime intenzioni, realizzata con “Amami amami” della coppia Mina-Celentano. Un brano che può dividere critica e pubblico, ma di cui non si possono non apprezzare la notevole fattura e la buona esecuzione. Che dire? Oltre le gambe (e il tormentone) c’è di più. Chapeau. Voto 7.5

VOTO MEDIO DELLA CRITICA:

5.2 / 10 (25° posizione generale)

QUOTE SNAI:

33.00 (18° posizione generale)

COVER PER LA 4° SERATA:

Medley con Rocco Hunt

IL NUOVO ALBUM:

 

Al momento non è ancora stata annunciata la pubblicazione di un nuovo album d’inediti da parte di Ana Mena.

Tracklist [autore testo – autore musica]:

TESTO DEL BRANO:

DUECENTOMILA ORE
di Rocco Hunt – Rocco Hunt, Federica Abbate, Zef
Edizioni Universal Music Publishing Ricordi/Diana/Spiraglio di Periferia – Milano – Salerno

Sola io ti aspetterò
A cena da sola
In mezzo al fumo di mille parole
Di canzoni che non hanno età
Sulla pelle il tuo sapore
Non si muove
Siamo bravi a continuare
A farci male
lo che non cercavo un ragazzo di strada
Poi mi hai distratta
Vendendomi un’altra bugia
Quando la notte arriva
M’ama non m’ama un fiore
America Latina
Un Cuba libre amore
Quando la notte arriva
Duecentomila ore
Amarsi un’ora prima
E dopo lasciarsi andar
È un’altra sera
Che se nè andata
È questa attesa
Che è disperata
È l’aria fredda
Di una giornata
Così di fretta
Dimenticata
Quando la notte arriva
M’ama non m’ama un fiore
America Latina
Un Cuba libre amore
Quando la notte arriva
Duecentomila ore
Amarsi un’ora prima
E dopo lasciarsi andar
Quando la notte arriva
Duecentomila ore
Amarsi un’ora prima
E dopo lasciarsi andar

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.