Le dichiarazioni salienti della conferenza stampa di presentazione

Anastasio è in gara al Festival di Sanremo 2020 nella categoria dei Big con il brano inedito Rosso di rabbia. Per presentare la sua canzone ecco cosa ha raccontato il rapper e cantautore in conferenza stampa:

‘Questo è un pezzo che ho sentito molto mio e del mio passato, parla un po’ del suo stesso paradosso: parlare di rabbia sul palco del Festival e poi prendersi gli applausi è in effetti un paradosso. Si riferisce agli scrocconi che tolgono alla musica la sua magia spettacolarizzando le emozioni. È una parte di me perché ho provato tutto questo sulla mia pelle dopo aver vinto X-Factor con “La fine del mondo”, un pezzo che sentivo molto intimo ma che in realtà è diventato super popolare girando per tutte le radio diventando per molti una distrazione o un divertimento, facendomi sentire privato di quell’intimità che sentivo’.  Io credo che se esiste un filo conduttore nelle mie canzoni è il fatto di essere riflessivo, creando una sorta di indagine interiore, soprattutto in questo album’. 

‘Bugo e Morgan? Quando è successo siamo rimasti tutti di sasso, però ne so quanto voi e non mi sento di commentare la vicenda. “Rosso di rabbia” è un discorso intorno alla rabbia, una rabbia “costruttiva”. Cosa mi fa diventare rosso di rabbia? Rispondendo un po’ banalmente direi le ingiustizie. Il rap game italiano? Il problema è che spesso chi parla di rap alla fine non ne ha le giuste competenze, se c’è un carattere che ha reso il rap è la spontaneità dell’autore. Il rap per me è un racconto crudo e fuori dai denti, i testi sono fondamentali, ma non possiamo istituire un tribunale che dice quale testo è buono e quale è negativo, ognuno deve essere libero’.

The following two tabs change content below.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

By Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.