Andrea Riccio: verso il nuovo disco con "Adios Amor" - Recensiamo Musica

Andrea Riccio: verso il nuovo disco con “Adios Amor”

Oggi lo spazio per gli artisti emergenti della nostra scena musicale underground lo dedichiamo a Andrea Riccio, giovane ragazzo che da qualche tempo ha intrapreso il percorso musicale autoproducendo il suo primo album che lo propone in una veste che mischia cantautorato e rap melodico come spesso oramai avviene nell’ambito dell’hip-hop italiano degli ultimi tempi. Ecco cosa ci ha raccontato riguardo ad “Adios Amor”, il suo nuovo singolo, al prossimo disco in lavorazione e a tante altre curiosità:

img_4451

Quest’estate è uscito “Adios Amor”, il tuo nuovo singolo dopo l’uscita del tuo primo album d’inediti autoprodotto. Cosa rappresenta per te questo nuovo brano e quali passi in avanti evidenzia rispetto al passato?

<<Questa canzone innanzitutto ha un suono diverso da quello su cui si basava il precedente album (“Sfumature”), costruito soprattutto su un sound melodico, mentre questa ha una melodia più ballabile ed estiva grazie anche al testo che parla di un flirt estivo>>.

Questo brano farà parte del prossimo album oppure è un episodio a se?

<<Si farà parte del nuovo album che sarà più ricco rispetto al primo>>.

Stai già lavorando al nuovo disco e hai già ipotizzato una data di uscita oppure no?

<<No, per il momento sto lavorando con calma e probabilmente prima dell’uscita del disco rilasceremo altri singoli per anticiparlo>>.

In “Adios amor” utilizzi nel ritornello anche lo spagnolo che negli ultimi anni sta diventando una “moda” dei brani estivi del nostro mercato discografico. Come è nata questa idea di utilizzare questa lingua per il ritornello?

<<E’ nata per gioco visto che volevo sperimentare dei versi in spagnolo visto che non ho mai fatto nulla di straniero fino ad ora>>.

Riguardo al rap melodico che utilizzi nelle strofe, molto utilizzato anche da alcuni tuoi colleghi affermati, ti riconosci in questa sfaccettatura dell’hip-hop oppure sei legato al rap vero e proprio?

<<Mi vedo più nella sfaccettatura italiana visto che io sono cresciuto con Lucio Battisti o Vasco Rossi che mi hanno permesso di mettere nel rap il cantautorato melodico. Nell’ambito rap seguo molto Briga, Fedez, J-Ax e Irama che ho conosciuto di recente>>.

{"total_effects_actions":29,"total_draw_time":0,"layers_used":0,"effects_tried":29,"total_draw_actions":0,"total_editor_actions":{"border":0,"frame":0,"mask":0,"lensflare":0,"clipart":0,"text":2,"square_fit":0,"shape_mask":0,"callout":0},"effects_applied":1,"uid":"0C24ECF5-110F-4718-93DE-181455AFAE53_1461801741174","width":2446,"photos_added":0,"total_effects_time":95841,"tools_used":{"tilt_shift":0,"resize":0,"adjust":0,"curves":0,"motion":0,"perspective":0,"clone":0,"crop":0,"enhance":0,"selection":0,"free_crop":0,"flip_rotate":0,"shape_crop":0,"stretch":0},"origin":"gallery","height":2446,"total_editor_time":212004,"brushes_used":0}

Per i progetti futuri invece accennavi ad un nuovo album autoprodotto che verrà anticipato da altri singoli. Per quanto riguarda, invece, il lato live hai in mente qualcosa?

<<Ho finito da poco un tour di serate estive tra cui ci sono state le aperture dei concerti di Rocco Hunt e Vacca oltre ad aver partecipato all’evento benefico della “Partita della vita” con la Nazionale Cantanti. Ora mi sono fermato per concentrarmi sulle canzoni future e poi ripartirò con nuovi appuntamenti live dove cercherò di coinvolgere sempre di più il pubblico adottando il ritmo reggaeton e ballabile come per “Adios Amor”>>.

Se avessi a disposizione un solo tuo brano per farti conoscere da un ascoltatore che non ha mai ascoltato niente di tuo quale sceglieresti?

<<Alcune notti>>

Scegliendo, invece, LA canzone della musica italiana e LA canzone della musica estera nella quale senti più te stesso, la tua vita o il tuo modo di intendere la musica?

<<Della storia della musica italiana credo sia “E…” di Vasco Rossi perché la frase “te lo dico sottovoce: amo te” penso sia un verso profondissimo che ho sempre sognato di scrivere. Per quanto riguarda la musica estera direi “Hello” di Adele perché ogni volta che la sento è da brividi>>.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci.

Ilario Luisetto

Direttore di “Recensiamo Musica” e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *