Angelica

A tu per tu con la talentuosa e ispirata cantautrice lombarda, al ritorno dal vivo con la sua tournée estiva

Si intitola “Storie di un appuntamento” il secondo lavoro in studio di Angelica, progetto che sta portando in giro per tutta l’estate con la sua tournée dal vivo. Abbiamo incontrato l’artista in occasione della prima data realizzata lo scorso 22 giugno all’Arena Milano Est, per approfondire la sua conoscenza.

Ciao Angelica, benvenuta. In questo tour presenterai dal vivo le canzoni contenute all’interno del tuo secondo album in studio “Storie di un appuntamento”, rilasciato lo scorso febbraio? Ci racconti la genesi e il processo creativo di questo lavoro?

«Le canzoni sono nate durante la tournèe del mio precedente disco, quindi ho iniziato a scrivere durante l’estate del 2019, per poi ritrovarci in studio a registrare più o meno a dicembre del 2020. Come tutti sappiamo, poi è scoppiata la pandemia e lì ci siamo dovuti un po’ arrangiare, lavorando a distanza, su pezzi che però erano già pronti. Durante il lockdown ho avuto modo di rimettere mano ad un sacco di cose, proprio perchè ad un certo punto è cambiato il mio stato d’animo, come per tutti, e certe cose che avevo scritto non le pensavo più».

Cosa ti è mancato di più dell’aspetto live?

«Sicuramente il lavoro con la band, dalla preparazione alle prove, e poi l’inizio del concerto stesso, perchè rappresenta un momento di liberazione. Mi è sempre piaciuta tantissimo la dimensione live, lo considero l’ambiente dove alla fine mi trovo meglio, completamente a mio agio».

Qual è la lezione più importante che senti di aver imparato dalla musica fino ad oggi?

«Credo la condivisione, il non aver paura di aprirmi e comunicare quello che penso, condividendolo con le persone, soprattutto quelle che non conosco. Questa non è una cosa semplice. Sai, facendo parte di un sistema che negli ultimi tempi ha sofferto parecchio, mi sono sentita vicina a tanti lavoratori e, sicuramente, la condivisione è stata utile per esorcizzare questo periodo».

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

By Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.