domenica, Maggio 26, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

Baby Gang, “L’Angelo del male” più che un album una parata di star

Nonostante le cronache ultimamente si siano occupate di lui per tutt’altro Baby Gang è fuori da oggi 26 aprile su tutte le piattaforme e i negozi di dischi con “L’Angelo del male” il suo nuovo album in cui fanno capolino tutti i maggiori esponenti della scena rap e trap nostrana. Sedici brani, un’infinità, per un progetto discografico che non apporta nulla di nuovo se non la solita parata di stelle alla ricerca dell’ennesima certificazione FIMI.

Un album che rispecchia in pieno la corsa al mainstream della musica in questo periodo, un album che gli oltre 2milioni dei fan del rapper attendevano e che adesso andranno a rimpinguare le tasche anche degli artisti che hanno collaborato con l’autore. Nei testi delle tracce, realtà scomode, fastidiose, da cui secondo l’artista fuggono tutti invece di affrontarle.

Il talento nella scrittura c’è ed è innegabile, è uno dei più interessanti esponenti dell’urban nonchè portavoce di una generazione che seppur cresciuta sulla strada ha la voglia di costruire un futuro in cui parità e rispetto siano princìpi fondamentali, temi però già trattati e da cui un rapper con le tasche piene di soldi ormai è ben lontano per essere credibile.

I FEATURING PRESENTI NELL’ALBUM

Sfera Ebbasta, Geolier, Marracash, Blanco, Lazza, Tedua, Ernia, Rkomi, Gue Pequeno, Rocco Hunt, Emis Killa, Jake La Furia, Fabri Fibra, Gemitaiz, Madman, Paky, Simba La Rue, Niko Pandetta sono i nomi coinvolti nei numerosi featuring presenti all’interno di “L’angelo del Male” (Warner Music Italy), un album unico prodotto da Higashi, 2ndRoof, Michelangelo, Bobo e altri.