Tanti auguri alla giovane artista toscana che oggi festeggia il suo trentaquattresimo compleanno.

Nata il 24 dicembre del 1983 a Pietrasanta, in provincia di Lucca, Irene Natalie Fornaciari si avvicina al mondo della musica sin da bambina, ispirata dal padre Zucchero, artista di fama internazionale. Con lui debutta nel ’98 duettando nel disco “Bluesugar”, sulle note del brano “Karma, stai calma”, oltre che come co-autrice del brano “Puro amore”. Il suo debutto discografico risale al 2006, con il singolo “Mastichi aria”,seguito dall’album d’esordio intitolato “Vertigini in fiore”. Nel corso della sua carriera ha partecipato quattro volte al Festival di Sanremo, nel 2009 tra le Nuove Proposte con “Spiove il sole”, nel 2010 tra i Big con “Il mondo piange”, nel 2012 con “Grande mistero” e nel 2016 con “Blu”. Tanti gli artisti che hanno scritto e collaborato con lei, da suo padre ai Nomadi, passando per Enrico Ruggeri, Ron, Max Pezzali, Davide Van De Sfroos, Niccolò Agliardi, Daniele Ronda, Giuseppe Dati, Antonio Galbiati, Luca Chiaravalli, Andrea Amati, Saverio Grandi, Andrea Bonomo, Emiliano Cecere, Diego Calvetti, Federica Abbate e Mousse T.

Tra le canzoni che arricchiscono il suo repertorio, ricordiamo: “Io non abito più qua”, “Un sole dentro”, “Una carezza”, “Un giro in giro”, “It’s wonderful life”, “Spiove il sole”, “Ora che non vivo”, “No mor amor”, “Sorelle d’Italia”, “Dolce luna”, “Con la primavera nelle mani”, “Messin whit my head”, “Il diavolo è illuso”, “Grande mistero”, “Il volo di un angelo”, “Come ti è venuto in mente”, “Dalla finestra di casa mia”, “Blu” e “Questo tempo”.

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

By Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.