Buon compleanno Mario Venuti, il cantautore compie 54 anni

Buon compleanno Mario Venuti, il cantautore compie 54 anni

Un giorno speciale per l’artista siciliano, che oggi festeggia il suo cinquantaquattresimo compleanno. Da “Veramente” a “Caduto dalle stelle”, tutte le canzoni che lo hanno portato al successo.

Nato a Siracusa il 28 ottobre del 1963, Mario Venuti si avvicina al canto sin da giovane, militando in diversi gruppi musicali locali. Nel 1982 fonda insieme al bassista Toni Carbone e ai fratelli Gabriele e Luca Madonia la band dei Denovo. Dopo quattro album e numerosi concerti realizzati in giro per la Penisola, il gruppo si scioglie nel 1990 e a distanza di quattro anni Venuti intraprende la sua carriera da solista. Ha partecipato tre volte al Festival della canzone italiana di Sanremo: nel 2004 con “Crudele” (vincitore dell’ambito Premio della Critica Mia Martini), nel 2006 con “Un altro posto nel mondo” e nel 2008 con “A ferro e fuoco”. Nel corso degli anni ha collaborato con numerosi artisti, scrivendo pezzi per Carmen Consoli (“Amore di plastica”), Raf (“Estate in città”), Syria (“Non è peccato”), Antonella Ruggiero (“Echi di infinito”), Mietta (“Dare e avere”) e Grazia Di Michele (“L’amore è uno sbaglio”).

Tra le canzoni che arricchiscono il suo repertorio, ricordiamo: “Fortuna”, “Una perfetta canzone d’amore”e “Sempreverde” (dal suo primo disco “Un po’ di febbre” del 1994), “Nina Morena” (da “Microclima” del 1996), “Il più bravo del reame” e “Sto per fare un sogno” (da “Mai come ieri” del 1998), “Veramente”, “L’invenzione”, “Bisogna metterci la faccia”, “Per causa d’amore” con Patrizia Laquidara e “Nella fattispecie” (da “Grandimprese” del 2003), “Qualcosa brucia ancora”, “E’ stato un attimo” e “Addio alle armi” (da “Magneti” del 2006), “Gli amanti di domani” (da “L’officina del fantastico” del 2008),  “Una pallottola e un fiore” e “Il paradiso non è per te”(da “Recidivo” del 2009), “Quello che ci manca”, “Fammi il piacere” e “Trasformazioni”(da “L’ultimo romantico” del 2012), “Ventre della città”, “Il tramonto” e “L’alba” (da “Il tramonto dell’Occidente” del 2014), “Caduto dalle stelle” e “Tutto questo mare” (dal suo ultimo album “Motore di vita”, pubblicato lo scorso aprile).

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *