Nell’anno del decennale di carriera Noemi si stravolge

Il 2009 è l’anno del decennale di carriera per Noemi, interprete di classe ed energia che negli anni ha esplorato diversi mondi musicali passando dal pop mainstream alle interpretazioni raffinate passando attraverso il blues, il soul ed il british pop.

NoemiDopo aver pubblicato, lo scorso febbraio, l’album d’inediti La luna (qui la nostra recensione) ed aver partecipato al Festival di Sanremo 2018 con il brano Non smettere mai di cercarmi la cantautrice ha letteralmente cambiato e stravolto i propri piani discografici.

Secondo l’indiscrezione lanciata per primo da davidemaggio.it la cantautrice romana avrebbe cambiato, negli ultimi mesi, il proprio managment ufficiale affidandosi a Francesco Facchinetti e alla sua agenzia NewCo che cura artisti come Riki, Irama, The Kolors e Fedez. Noemi aveva lavorato, in questi 10 anni di carriera, al fianco della propria sorella e della famiglia che l’aveva supportata dal punto di vista del managment discografico ed artistico.

Le prime mosse della nuova squadra di lavoro sembrerebbero essere quelle di un’ospitata al Festival di Sanremo 2019 nella serata dei duetti per accompagnare Irama nell’esecuzione dell’intensa La ragazza col cuore di latta. Subito dopo arriverà l’esperienza in giuria a Sanremo Young, il talent per giovani voci di Rai Uno affidato ad Antonella Clerici che, dunque, riporterà la giovane artista a ricoprire un ruolo in una giuria dopo l’esperienza a The Voice of Italy. E sul fronte discografico? Potrebbero esserci presto delle novità interessanti come, d’altronde, sembrava fino a pochi mesi fa quando un greatest hits sembrava in arrivo con l’aggiunta di qualche nuovo inedito (qui i dettagli).

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.