C'è sempre una canzone (d'amore)

Raccontiamo l’amore con una canzone

Sono convinta che nella vita esistano cose che ci sembrano messe lì per caso, come se uno sceneggiatore che sta al di sopra di noi scrivesse un copione totalmente senza una logica. Queste cose che ci sembrano abbandonate lungo la strada, in realtà, hanno più significato di ciò che pensiamo. Così come gli eventi, il tempismo, le emozioni. Pensiamo alla paura, un’emozione che odiamo profondamente, ma che attiva dentro di noi meccanismi che possono dare nuova linfa alla nostra vita. Come quando stiamo per salire sulle montagne russe per la prima volta non sapendo cosa ci aspetta, tremiamo e preghiamo Dio che non si blocchino mentre siamo a testa in giù.

Perché vi parlo della paura? Perché bisogna essere onesti, la paura è solo una delle mille sfaccettature che anche l’amore si ritrova ad avere. La paura di amare, la paura di perdere chi amiamo, la paura di non essere amati, la paura di non amare mai, la paura di non essere all’altezza, la paura di restare soli. Ce ne parla Ernia con la sua “Bella fregatura“, il nuovo pezzo uscito nel 2022 e compreso nell’album “Io non ho paura“. Ernia paura non ne ha, o forse sì?

Che c’è da dire?
In situazioni come questa in precedenza
Mi ero sempre abituato al girarmi e fuggire
Lo faccio con stile
Come se avessi sempre avuto più paura di avere successo
E quindi in casi come questo quasi preferissi fallire
O meglio, morire

Eccola qui, la prima paura. Ci sono ostacoli da saltare e strade da prendere anche in amore, così come nella vita di tutti i giorni. Le nostre scelte hanno sempre delle conseguenze, specialmente quando si è in due, quando si ama in due, quando si vive in due. Ma la paura prende il sopravvento per chi è stato abituato a girarsi e scappare e allora che si fa, si salta o si torna indietro? Ogni salto mancato è un’occasione sprecata, ma è meglio correre il rischio e poi fallire oppure non provarci neanche? Infondo è d’amore che si parla, se non siamo disposti a rischiare, non ne vale la pena. E rischiare per amore, ne vale sempre la pena.

Vorrei che un po’ di te capisse
Che un po’ di me sarà per sempre triste
Che non c’è mia canzone in cui l’amore non finisce
Non so fare programmi nel presente, né per sempre
E a far coincider tutto non è facile per niente

Essere realisti in amore è la cosa più vera e sincera che possa esistere e qui Ernia lo dice apertamente. Ci sono persone che sono lucidamente consapevoli dei propri limiti, delle proprie debolezze e sì, delle loro paure. Può essere il tempismo che non si incastra così come possono essere fantasmi del passato che ritornano puntuali come un orologio svizzero. E’ l’amore raccontato in quelle storie sgangherate e tumultuose, che non finiscono con un principe che arriva su un cavallo bianco, ma finiscono con un cuore spezzato, un trasloco e qualcuno che ti blocca su Whatsapp. Poi ci sono le promesse, quelle che pesano più di un macigno sullo stomaco, quelle che una volta scritte devono essere mantenute. Per mantenerle, però, occorre superare la paura.

Io penso cose che tu non t’aspetti
Perché ho ancora più sogni che cassetti
Ma se da gli occhi tu apri i rubinetti
Fanno contrasto con la pelle scura
E non so non aver cura di te
E non so più come spiegare che un po’ mi fa paura
Quando mi siedi accanto e parli solamente in prospettiva futura
Ma quest’amore è dittatura
Sei la mia bella fregatura

E’ una guerra interiore tra una parte che vuole buttarsi e una che vuole correre via, tra chi vuole amare e chi non riesce a capire cosa sia questo sentimento strano che prende il sopravvento. Però capita, capita di innamorarsi perdutamente di qualcuno in maniera totalmente disillusa e di prendersi l’impegno di accettare pregi e difetti, forze e debolezze, dubbi e certezze. Siamo così bravi a fingere di saper controllare tutto nelle nostre vite che quando finalmente proviamo qualcosa di forte, rimaniamo spiazzati. Ci possono volere giorni, mesi e anni, ma un bel giorno ci accorgeremo che quello che ci sta succedendo non è nient’altro che una cosa semplice: ci siamo innamorati.

Allora, cari piccoli Ernia, prendetelo quel biglietto per le montagne russe. Chiudete gli occhi e lasciatevi trasportare. Urlate, piangete, cantate, intanto sulle montagne russe siamo tutti uguali. E se avete paura, beh, se avete paura non vi resta che stringere la mano di chi è accanto a voi.

C’è sempre una canzone (d’amore) | Playlist

The following two tabs change content below.

Gloria Tagliani

Il mio lavoro è far quadrare tutto, ma se c’è una cosa che non quadra mai, quella è la mia vita. Credo nei finali dei film romantici, nel Liga, nei tramonti, nei biglietti aerei, nelle canzoni urlate a squarciagola e nelle stelle cadenti. Ho cinque tatuaggi e troppe playlist.

By Gloria Tagliani

Il mio lavoro è far quadrare tutto, ma se c’è una cosa che non quadra mai, quella è la mia vita. Credo nei finali dei film romantici, nel Liga, nei tramonti, nei biglietti aerei, nelle canzoni urlate a squarciagola e nelle stelle cadenti. Ho cinque tatuaggi e troppe playlist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.