sabato, Giugno 15, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

Chi ha preso la nota più alta a Sanremo 2023? La top5 delle voci migliori

Scopriamo quale voce ha raggiunto la nota più alta nell’ultimo Festival di Sanremo

La voce non è tutto, lo sappiamo. Tanto più nella musica contemporanea che, anche se attualmente la tendenza sembra invertirsi, ha dato sempre minor spazio alla potenza e alla qualità tecnica vocale rispetto ad intuizioni melodiche o sonore. Saper cantare bene dal vivo, tuttavia, rimane uno dei criteri imprescindibili per chi aspira ad una florida carriera da cantante e per un performer che punta alle platee nazionalpopolari con cui si entra necessariamente in contatto attraverso i concerti ma anche esibizioni live in TV o in radio.

Proprio per questo, in una cornice importante come quella del Festival di Sanremo (dove anche l’emozione gioca un ruolo fondamentale nella qualità delle performance canore), restituire al pubblico l’idea di una prova vocale di spessore o comunque pulita e tecnicamente ineccepibile è un qualcosa di fondamentale. Al contrario, qualche stonatura di troppo sul palco del Teatro Ariston è in grado di provocare rovinose cadute in classifica e nel gradimento generale di pubblico e addetti ai lavori.

Tornando alla appena conclusa edizione della kermesse canora ligure, abbiamo, dunque, trovato interessante il contenuto (qui) proposto nei propri canali social ufficiali da Davide Papasidero che si è chiesto quali fossero i cantanti di Sanremo 2023 ad aver toccato le note più alte durante le proprie esibizioni. Note alte o estensione vocale non sono, ovviamente, tutto ma garantiscono spesso una presa certa sul pubblico medio e dimostrano il grado di difficoltà tecnica di un’interpretazione arricchendone il valore. Seguendo, dunque, lo studio proposto dal giovane cantante e vocal coach andiamo, dunque, a scoprire le cinque migliori performance:

5° posto: GIORGIA

Durante la serata delle cover del venerdì la cantante romana ha riportato in scena, con il contributo di Elisa, sia “Luce (tramonti a nord-est)” che la sua “Di sole d’azzurro”, entrambe ripescate dal Festival di Sanremo 2001. Ebbene, nel corso dell’esibizione che più di ogni altra ha lasciato a bocca aperta il pubblico nel corso della serata, Giorgia è riuscita a raggiungere un E5 (mi5).

4° posto: MARCO MENGONI

Per il vincitore assoluto del Festival di Sanremo tanta la tecnica vocale dimostrata nel corso delle quattro esibizioni canore della settimana della kermesse. La prova migliore, però, è stata riservata alla serata delle cover dove, poco prima di trionfare anche in questo circuito, Marco Mengoni ha raggiunto un G5 (sol 5) nella sua personale versione di “Let it be” dei Beatles con la partecipazione del Kingdom Choir.

3° posto: ANNA OXA

Sul terzo gradino del podio sale in cattedra la voce di Anna Oxa che nella gara delle note più alte svetta raggiungendo un Bb5 (si bemolle 5) proprio nel corso di uno dei vocalizzi della sua “Sali (canto dell’anima)”. La particolarità è che proprio dalla Oxa arriva l’unica proposta degna di nota dal punto di vista vocale tra le canzoni in gara: nessun altro brano in concorso, infatti, è presente in questa speciale top5 riguardante le note più alte toccate nel corso delle esibizioni canore. Anche questo la dice lunga a proposito del timore degli artisti nel rischiare di proporre brani di difficile esecuzione tecnica sul palco del Teatro Ariston riservando, semmai, il tentativo alla serata delle cover. Una paura che Anna Oxa ha vinto osando anche da questo punto di vista.

2° posto: I CUGINI DI CAMPAGNA

A sorpresa sul secondo gradino del podio salgono i Cugini di Campagna il cui leader vocale è riuscito a raggiungere un B5 (si5) nell’acuto finale che ha chiuso la doppia esibizione in compagnia di Paolo Vallesi sulle note delle rispettive “La forza della vita” “Anima mia” nel corso della serata delle cover.

1° posto: ANNA OXA

La vittoria nella gara della nota più alta spetta ad Anna Oxa che, per chiudere la sua performance, nella cover della (sua) “Un’emozione da poco” ha toccato addirittura un C6 (do6) all’apice del vocalizzo finale. La voce di Anna Oxa, dunque, anche in questo Festival di Sanremo si è dimostrata senza rivali ed ha messo in mostra tutta la sua potenza ed estensione dimostrando che la padronanza tecnica dello strumento permette di regalare al pubblico delle performance da brividi anche dal vivo e su un palco importante come quello del Teatro Ariston.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.
Ilario Luisetto
Ilario Luisetto
Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.