Cioffi 2020

Anteprima del videoclip e del testo del nuovo brano inedito del cantautore

A poco più di un anno dal debutto con il singolo ‘Anima fragile’ (di cui qui la nostra recensione) il giovane cantautore pugliese Cioffi continua il suo promettente percorso musicale regalando, a sè e ai tanti che in questi mesi hanno iniziato a seguirlo, il brano Quel bimbo.

Un nuovo “contenuto speciale” come lo ha definito lo stesso Cioffi che, negli ultimi mesi, aveva pubblicato anche i singoli ‘Fuochi d’artificio’ ‘Laura’ oltre agli inediti “non ufficiali” ‘Mi basti te’, Salento’ e ‘La finestra’.

“Questo brano parla di me, di ciò che ho vissuto crescendo, e mi auguro possa essere la storia, con sfumature diverse, di chiunque possa rispecchiarsi anche in una singola parola. – ha raccontato sui propri spazi social Cioffi per presentare il brano . ‘M’ha detto scrivi di quel tipo che scappava da se..’ Come posso arrivare nella maniera più sincera possibile se non raccontandovi chi sono? ‘Quel bimbo’ è l’ultimo contenuto speciale. Quel bimbo è la gente che in fondo ancora ci crede in un qualcosa che è vero, e questo gruppo non cede”.

Dopo aver raccontato della “gente”, di quell’amore per la vita, della voglia di trovare il proprio posto nel mondo senza mettere da parte i propri sogni, Cioffi torna ad esplorare quell’idea dei “bambini già grandi”‘Quel bimbo’ infondo è proprio l’esaltazione della purezza e dell’autenticità che ciascuno di noi custodisce dentro sé con quel pudore che deriva dalla consapevolezza che si tratti della parte più fragile dell’io.

Tra le note incalzanti ed un cantato molto prossimo al parlato Cioffi tratteggia tra tante parole una storia. E’ la storia “di chi ha perso, lo fa ancora, e attende giorni migliori”. Una storia che, dunque, colloca questo brano nel florido solco di quella tradizione cantautorale italiana che ampie pagine di musica ha dedicato al racconto degli ultimi. Ultimi che, però, hanno continuamente la forza di guardare avanti e farsi forti della convinzione che “la storia siamo noi […] dei giorni nostri i veri eroi”.

Quel bimbo | Videoclip

Quel bimbo | Testo

C’è un bimbo in giro dentro me, mi protegge dagli sbagli,
Vive ancora dentro me,
e ogni tanto è qui a parlarmi
scrivi una canzone e racconta di getto,
Di come tu m’hai salvato io con te ho fatto lo stesso

Mi hai detto scrivi di quel tipo che scappava da se,
Preso per mano quel giorno, sollevato da te,
Padre figlio marito a 12 anni si può,
Abbandonare tutto e se stessi, quello no non si può,

Mi hai detto scrivi e racconta in quel momento tutto ha cambiato,
Che la vita colpisce dipende come incassiamo,
È la storia di chi adesso vede tramite suoni,
Di chi ha perso, lo fa ancora, e attende giorni migliori,

È la storia di chi aspetta, ma la storia siamo noi,
Siamo un cinema all’aperto, dei giorni nostri i veri eroi,
E non importa il percorso, oppure quanto sia dura,
Se fa più male o punisce, certo non è la cura

Arriva sera e tra se, quando sono in silenzio,
Scavo un po’ dentro me, allora busso a me stesso
Torno ancora in quel posto dove c’è quel bambino,
ora è grande è a se stesso da forza con un sorriso

Sapessi che fa la felicità,
La gente sorride ma c’ha il cuore a metà,
poi arrivi tu e mi prendi per mano,
Esiste quel posto, e infondo non è lontano.
Ma dov’è che sta la felicità,
La gente c’ha il cuore ma sorride a metà,
Poi arrivi tu e mi porti con te,
Sei il posto più bello, e lì buio non c’è .

C’è un bimbo ancora qui con me
L’ho conosciuto ed è cresciuto
ha detto sogna sempre in grande
E se hai paura il tuo vissuto
È vero come le certezze che non hai
Ma che rincorri,
ambizioni troppo grandi, costruisci nei tuoi giorni

Parla di lei allora ha detto, lei che ancora non c’è,
Ti giri e accanto c’è il vuoto ma è sempre parte di te,
In quel profumo che senti certezza di un mondo vero,
Che nei tuoi sogni racconti e poi dipingi davvero

Quel bimbo forse sei tu, che non hai più avuto un Natale,
Da quando solo tu corri e fai da padre a tua madre,
O forse siam tutti, figli di un giorno che chiede,
allora chi è questo bimbo voce di un unico insieme

Quel bimbo è la gente che in fondo ancora ci crede,
In un qualcosa che è vero e questo gruppo non cede,
I ragazzi della gente, la gente non da ai ragazzi,
Ma infondo che ci importa chiamateci pure pazzi.

Sapessi che fa la felicità,
La gente sorride ma c’ha il cuore a metà,
poi arrivi tu e mi prendi per mano,
Esiste quel posto, e infondo non è lontano.
Ma dov’è che sta la felicità,
La gente c’ha il cuore ma sorride a metà,
Poi arrivi tu e mi porti con te,
Sei il posto più bello, e lì buio non c’è

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.