Sanremo 2023

Tante novità nel meccanismo del prossimo Festival della canzone italiana

Dopo la conferma della direzione artistica affidata ad Amadeus sia per il 2023 che per il 2024 (qui la notizia), delle date di svolgimento e del regolamento per la categoria dei Giovani (qui), si aggiunge un nuovo tassello nel mosaico del Festival di Sanremo 2023. Oggi arriva anche la pubblicazione ufficiale del regolamento di gara.

La prima conferma è quella che vuole fissato a 25 artisti in gara il tetto massimo dei partecipanti. Di questi 22 saranno i cosiddetti “Big”. Tre, invece, saranno gli artisti selezionati attraverso il concorso di Sanremo Giovani come lo scorso anno. I partecipanti si esibiranno nel corso della prima o della seconda serata con la propria canzone inedita che, poi, verrà ripresentata da tutti e 25 anche nella terza serata televisiva. Rimane collocata al venerdì la serata delle cover che sarà riservata ad un brano degli anni ’60, ’70, ’80 o ’90. Novità saliente riguarda l’obbligatorietà della reinterpretazione della cover al fianco di un artista ospite. La finale, come sempre, andrà in onda sabato sera con tutti e 25 gli artisti in gara.

Il meccanismo di voto |

Nessun cambiamento si registra nemmeno nel sistema di votazione. Nelle prime due serate è confermato il voto della Stampa. I giornalisti avranno un voto disgiunto: per il 34% peseranno le radio mentre, invece, la carta stampata avrà un valore del 33% come quella del web. Nella terza serata le 25 canzoni in gara saranno valutate per il 50% dal Televoto e per un altro 50% dalla Giuria Demoscopica. Le tre diverse componenti di voto (stampa, televoto e demoscopica) peseranno ciascuna per il 33% nella quarta serata. Spazio al solo televoto, invece, nella quinta ed ultima serata.

Confermato, quindi, il peso preponderante del televoto nella determinazione della classifica finale. Nel dettaglio il televoto continuerà ad avere un valore pari al 46% nel conteggio finale. Il tutto a svantaggio della giuria demoscopica (valevole per il 20%) e della stampa (34% del voto totale).

Qui è disponibile l’intero regolamento.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.