La proposta dal duo pugliese per l’estate 2020, impreziosita dalla duplice collaborazione con Bianca Atzei e Michael Franti

Nel grande circo dei tormentoni estivi, merita particolare attenzione “Da domani”, una delle proposte-outsider di questa strana stagione, dal sound originale e convincente. Opera frutto dell’intuizione musicale dei Chili Giaguaro, duo di rapper e produttori pugliesi, che fondono il reggae (quello vero) con il pop internazionale (fatto bene), attraverso l’innesto vocale di Bianca Atzei e la partecipazione di Michael Franti, star statunitense che non ha bisogno certo di presentazioni e che qui in Italia vanta già collaborazioni con Jovanotti e Caparezza.

Un brano originale, dinamico e capace di non stancare già al primo ascolto, un requisito comune a molti tormentoni al giorno d’oggi. Funziona perché non somiglia ad altre cose attualmente in circolazione, risulta credibile perché alla base ci sono ingredienti genuini, non artefatti dalla mano dell’uomo, se vogliamo biologici, oserei dire a chilometro zero, proprio per questo motivo gioca in un campionato a parte, rappresentando una ventata d’aria fresca per i nostri padiglioni auricolari. L’hype attorno al progetto dei Chili Giaguaro cresce, siamo curiosi di ascoltare le loro prossime produzioni.

Gli interventi dei due ospiti non fanno altro che donare valore all’intuizione di partenza, perché non è facile mettere assieme un trittico fondendo personalità e generi così distanti, ci sono esempi di duetti totalmente sbagliati, in tre è ancora più difficile. Le presenze i Bianca Atzei e di Michael Franti aggiungono senza togliere, si incastrano alla perfezione in un mosaico sonoro che abbraccia un sound solare e scanzonato, ma non per questo banale.Da domani altro non è che una piacevole vacanza con un itinerario bello ricco, che va dal Salento alla Giamaica, con scalo a Milano.

Acquista qui il brano |

Da domani | Video

Da domani | Testo

Rispondimi sono già qui per strada
portami via, voglio partire per l’Havana
con l’estate qui alle porte
ci vediamo in aeroporto oppure boh non lo so

Richiamami domani oggi no non c’ho testa
avevo detto smetto ma sono già alla sesta
la tele raccomanda evitate di uscire
40 gradi all’ombra frate c’è da impazzire
quindi accendo la playstation
e allo stesso tempo un cartina a metro
sul mio divano comodo la smello
oggi in tuta, zero impegno
ogni giorno 4:20
condizionatori a palla meno cento

Rispondimi sono già qui per strada
portami via, voglio partire per l’Havana
con l’estate qui alle porte
non ho neanche il passaporto
e non lo so tu dove sei

È ora di cena ma sto ancora qui, chica
se sei già partita
mi accontenterò di un souvenir
scusami se non leggo le notifiche sullo screen
ti chiamo io domani

E mentre gli altri sono giù a mare
dilemma morale
raggiungerli
o stare steso qui a fumare
e c’ho la macchina senza assicurazione,
la vespa ferma senza benza alla stazione
quindi di nuovo qua, comodo come un pascià
come se fosse una spa sulle poltrone sofà
bevo dal mio frigobar
mi giro la tipa mi guarda
e mi fà “ma che cosa stai facendo?!”
ho perso le speranze, sto chiamando da un decennio

Scusa sto con il mio sound, sto chillando nella lounge
quindi non chiedermi se c’ho qualcosa che non va
che è già tanto se rimango in piedi
sono arrivato ieri
a te ci penso da domani

Rispondimi sono già qui per strada
portami via, voglio partire per l’Havana
con l’estate qui alle porte
non ho neanche il passaporto
e non lo so tu dove sei

È ora di cena ma sto ancora qui, chica
se sei già partita partita
mi accontenterò di un souvenir
scusami se non leggo le notifiche sullo screen
ti chiamo io domani

Rispondimi sono già qui per strada
portami via, voglio partire per l’Havana
con l’estate qui alle porte
non ho neanche il passaporto
e non lo so tu dove sei

È ora di cena ma sto ancora qui, chica
se sei già partita
mi accontenterò di un souvenir
scusami se non leggo le notifiche sullo screen
ti chiamo io domani

Rispondimi sono già qui per strada
portami via, voglio partire per l’Havana
rispondimi sono già qui per strada
portami via, voglio partire per l’Havana
ti chiamo io domani

The following two tabs change content below.

Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Di Nico Donvito

Appassionato di scrittura, consumatore seriale di musica italiana e spettatore interessato di qualsiasi forma di intrattenimento. Innamorato della vita e della propria città (Milano), ma al tempo stesso viaggiatore incallito e fantasista per vocazione.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.