Dolcenera 2020

Nuovo singolo per Dolcenera a pochi mesi da “Spacecraft

È nelle radio da venerdì 29 luglio 2022 un brano intitolato “Calliope (Pace alla luce del sole)“, il nuovo singolo di Dolcenera. Il brano, pubblicato su etichetta K6DN Records e distribuito da Universal Music Italy, è la seconda anticipazione (dopo “Spacecraft”) del nuovo progetto discografico della cantautrice pugliese previsto per il prossimo autunno.

Dolcenera - Calliope

Calliope (Pace alla luce del sole)” sarà presentato alla XXV edizione del Festival “Voci per la libertà – Una canzone per Amnesty International“. Manifestazione con l’intento è diffondere i principi della Dichiarazione Universale dei diritti umani attraverso l’arte e la musica.

Scrivere questa canzone – racconta Dolcenera – è stata una liberazione dalla forma di impotenza che mi ha oppresso per gli attuali fatti di guerra. Con la citazione di Cantami o Diva dell’Iliade di Omero, ma anche di Cuccurucucù Paloma di Franco Battiato, imploro Calliope, la musa della poesia epica ed il cui nome significa ‘dalla bella voce’, a raccontarci finalmente storie di vita e non fatti riguardanti la morte e la guerra che ci stanno devastando. La canzone è un invito a non arrendersi e a godere delle bellezze del nostro pianeta che resiste a tutto il male. E a riappropriarsi della normalità, del proprio tempo e del proprio spazio nel rispetto di madre Natura che sa sempre rigenerare la vita“.

Acquista qui il brano |

The following two tabs change content below.

Nick Tara

Classe '92, ascoltatore atipico nel 2022 e boomer precoce per scelta: mi nutro di tradizione e non digerisco molte nuove tendenze, compro ancora i cd e non ho Spotify. Definito da Elettra Lamborghini "critico della sagra della salsiccia", il sogno della scrittura l'ho abbandonato per anni in un cassetto riaperto grazie a Kekko dei Modà, prima ascoltando un suo discorso, poi con la sincera stima che mi ha dimostrato.

By Nick Tara

Classe '92, ascoltatore atipico nel 2022 e boomer precoce per scelta: mi nutro di tradizione e non digerisco molte nuove tendenze, compro ancora i cd e non ho Spotify. Definito da Elettra Lamborghini "critico della sagra della salsiccia", il sogno della scrittura l'ho abbandonato per anni in un cassetto riaperto grazie a Kekko dei Modà, prima ascoltando un suo discorso, poi con la sincera stima che mi ha dimostrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.