giovedì, Luglio 18, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

Emma: “‘Fortuna’ è il mio disco più positivo per ricordare di avere fiducia” – INTERVISTA

Intervista alla cantante salentina per l’uscita del nuovo album

Arriva in occasione dei suoi primi dieci anni di carriera ed arriva con una grandissima carica di positività, voglia di guardare alla vita con fiducia e di cantare in lungo e in largo questo stato di serenità il nuovo album d’inediti di Emma intitolato Fortuna. Ecco come la cantante salentina ci presenta questo suo nuovo album in uscita domani, venerdì 25 ottobre 2019:

Ciao Emma! Siamo qui oggi per parlare insieme a te di ‘Fortuna‘, un disco che arriva sul traguardo dei tuoi dieci anni di carriera ma che suona più come un album di continua ripartenza che come un punto d’arrivo. E’ davvero così?

<<‘Fortuna’ è il mio nuovo disco e, non so perché, lo vedo ancora come un punto di partenza e non di arrivo. Per me è la somma di tutte le esperienze che ho fatto in tutti questi anni, la somma di tutto quello che vissuto, la somma delle mille anime musicali che ho imparato a conoscere in questi anni e che ho provato a racchiudere in un solo disco>>.

‘Fortuna’ è anche un disco che va in controtendenza rispetto all’oggi: 14 tracce sono veramente tante per un album del 2019…

<<Si, ma avevo bisogno di spazio per raccontare tutte le donne che co-abitano dentro di me sia umanamente che artisticamente parlando>>.

E tra queste tracce c’è anche la tua firma

<<Si, ho scritto tre brani che sono ‘Fortuna’ che da il nome al disco, ‘Alibi’, che è una canzone molto personale, intensa e sincera visto che parlo dell’amore per come l’ho vissuto io senza seguire luoghi comuni o stereotipi, e ‘Dimmelo veramente’, dove mi rivolgo idealmente ad un amico dopo avergli chiesto veramente come sta rimanendo lontana da tutto quello che la gente oggi mostra sui social: le relazioni d’amore perfette, i baci in riva al mare, una vita inattaccabile…>>.

Malgrado dei tempi che, per certi versi, ci appaiono un po’ bui questo è un album decisamente positivo

<<E’ un disco super-positivo, un disco che spero faccia battere il ritmo a tutti per far ballare un sacco di gente. Ha dei suoni elettronici pur rimanendo attaccati a quello che è sempre stato il pop per me. I testi in apparenza possono sembrare leggeri ma essere leggeri non significa per forza essere stupidi o non andare a fondo nelle cose. E’ un disco che, secondo me, indirizzerà le persone a guardare le cose sempre da un punto di vista positivo e fiducioso>>.

Anche questo, come tutti i tuoi album, è un disco che fin da subito chiama l’esigenza del live che stavolta parte dall’Arena di Verona. Che evento sarà?

<<L’evento all’Arena di Verona del 25 maggio oltre ad essere il giorno del mio compleanno sarà sicuramente unico perchè oltre a suonare dal vivo ‘Fortuna’ la grande sfida sarà quella di andare a rispolverare dei vecchi successi per capire come oggi potrebbero essere con questo nuovo modo di cantare e di produrre la musica italiana. Spero, con quest’evento, di poter regalare ai miei fan dei momenti di bellezza, di divertimento e di bella musica visto che, in questi dieci anni, sono spesso stati loro a far dei regali a me>>.

Quindi possiamo dire che Emma sta benissimo?

<<Te pare? Sto da paura!>>.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.
Ilario Luisetto
Ilario Luisetto
Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.