Ermal Meta

Svelati i primi dettagli del nuovo progetto discografico

Sarà Tribù urbana il titolo del quarto progetto discografico in studio per Ermal Meta. Il nuovo album del cantautore arriverà, infatti, il prossimo 12 marzo su etichetta discografica Mescal con distribuzione Sony Music Italy.

L’album arriva a tre anni di distanza dal precedente disco d’inediti, ‘Non abbiamo armi’ (di cui qui la nostra recensione), e in occasione della nuova partecipazione del cantautore al Festival di Sanremo. Nell’edizione del 2021 Ermal proporrà alla platea sanremese il brano ‘Un milione di cose da dirti’.

Ermal Meta - Tribù umana

Se ancora sconosciuta è la tracklist ufficiale del progetto sicuramente vi troveranno posto, oltre all’inedito sanremese, anche i singoli già editi ‘Finirà bene’ ‘No satisfaction’ (di cui qui la nostra recensione).

Sono emozionato e sono impaziente di farvelo ascoltare. – ha detto Ermal Meta nel post social con cui ha annunciato questa nuova pubblicazione – In questi tempi sparpagliati ciò che mi ha dato il coraggio di continuare a sognare è la consapevolezza che la forza risiede nell’insieme. Non è felicità se non si condivide, non è divertente se non ridi con qualcuno, non è amore se non puoi dirlo. Siete voi il mio Insieme, la mia Tribù. Vi aspetto il 12 marzo e sappiate che non vedo l’ora di iniziare questo viaggio. Ancora una volta”.

Tracklist |

  1. Uno
  2. Stelle cadenti
  3. Un milione di cose da dirti [Ermal Meta – Ermal Meta, Roberto Cardelli]
  4. Il destino universale
  5. Nina e Sara
  6. No satisfaction [Ermal Meta – Ermal Meta, Roberto Cardelli]
  7. Non bastano le mani
  8. Un altro sole
  9. Gli invisibili
  10. Vita da fenomeni
  11. Un po’ di pace

Preordina qui l’album |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.