Recensione dell’ultimo brano inedito della cantante calabrese

Arriva come la carezza su di un viso in cui scendono lacrime di malinconia uno degli ultimi brani rimasti ancora inediti di Mia Martini intitolato Fammi sentire bella e dedicato a quella richiesta d’amore che tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo sentito di provare e di chiedere a chi ci sta vicino o a chi, forse ancor di più, vorremmo sentire affianco a noi quando, invece, non ne sentiamo che la mancanza e la lontananza.

A venticinque anni dalla scomparsa arriva, dunque, questo brano della grande interprete calabresee rimasto nel cassetto per quasi 30 anni visto che fu provinato in una versione piano e voce dalla Martini nel 1991/2 quando stava preparando l’album d’inediti ‘Lacrime’ che uscì l’anno seguente con la partecipazione al Festival di Sanremo con la splendida ‘Gli uomini non cambiano’. Proprio la scelta del brano sanremese escluse questo gioiellino dal disco di Mimì incontrando l’opposizione di uno dei suoi autori, Angelo Valsiglio, che desiderava un giorno vedere la Martini sul palco del Teatro Ariston proprio con questa sua canzone. Mimì, poi, non ebbe il tempo di riproporla e nel 2005 Caterina Caselli ne acquistò i diritti con la sua Sugar Music attendendo il momento giusto per renderla edita.

Quel tempo è arrivato ed oggi siamo tutti commossi nel poter ascoltare ancora una volta la voce di questa splendida artista che con quella sua voce piena di sfumature canta di un amore distratto, troppo quotidiano per ricordarsi di essere passione e sentimento. Da questa consapevolezza scatta il grido intenso di un desiderio: quello di tornare a viversi, a far sentire ancora bella e speciale la propria donna che aspetta l’uomo a casa anche quando lui non torna o non chiama al telefono.

Il risultato è un perfetto brano “alla Mia Martini” in cui la voce di ‘Almeno tu nell’universo’ ha tutte le possibilità di esprimersi, di mettere in campo quella sua vena malinconica e quel graffiato unico e sempre riconoscibile che sa rendere il giusto senso e valore alle parole che si trova a cantare di verso in verso. Ed è proprio la vocalità a rapire l’ascolto quando, su di una melodia ariosa che sa concedere i giusti tempi al cantato e all’orchestrazione, la narrazione nel procedere consente alla sua interprete di comporre un quadro capace di rendere totalmente l’intensità struggente del sentimento.

Non si fatica ad immaginare i pugni stretti di Mia quando con travolgente veemenza si trova a cantare con trasporto “stasera quando tornerai fammi sentire bella e che mi vuoi bene, che abbiamo tante cose ancora insieme: io ne ho bisogno e tu lo sai di sentirmi quella che ti fa sognare, ti fa allegria, malinconia e tu mi fai sentire bella se vuoi, sentire stella negli occhi tuoi, sentire quella che vuoi, sentire bella”. Ed è così che il canto di Mimì, ancora una volta, è il canto di tutti noi: è il canto di chi si sente fragile, di chi vorrebbe sciogliersi in un caldo abbraccio d’affetto, di chi è pronto a chiedere, una volta in più, di essere amato. Mimì ora, con questa canzone, torna ad essere qui con noi e ad asciugare con una carezza quella lacrima che ci scorre sul viso.

Acquista qui il brano |

Fammi sentire bella | Testo

E quando non ci sei…
io sto con me
rimetto in ordine…
la biancheria
suona il telefono
riattaccano

speravo fossi tu
che a cena non ritorni quasi mai
ed io mi sento…
una sorella ormai
ci si vuol bene ma
non ci si parla
e non si urla

Stasera quando tornerai
fammi sentire bella
bella come il mare
com’era fino a ieri il nostro amore

stasera quando tornerai
fammi sentire stella
al centro del tuo cielo
e della tua…
malinconia ed allegria
fammi sentire
sentire bella

E le mie amiche mi consigliano
giovani amanti
brillanti e rose ma
tu sei preciso me
e senza te…
il resto è nulla

Stasera quando tornerai
fammi sentire bella
e che mi vuoi bene
che abbiamo tante cose ancora insieme
io ne ho bisogno e tu lo sai!
oh, di sentirmi quella
che ti fa sognare
ti fa allegria
malinconia
e tu mi fai…
sentire bella
uh, se vuoi
sentire stella negli occhi tuoi
e sentire quella che vuoi
sentire bella

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Di Ilario Luisetto

Direttore di "Recensiamo Musica" e suo fondatore dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci che possano accompagnarmi.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.