mercoledì, Aprile 17, 2024

CLASSIFICHE

SUGGERITI

Gianmaria a Sanremo 2023 con “Mostro”, tutto quello che c’è da sapere

Precedenti al Festival, giudizi della stampa, quote dei bookmakers, album, tracklist, autori e testo del brano

PARTECIPAZIONI A SANREMO:

Prima partecipazione in assoluto alla gara del Festival di Sanremo per Gianmaria, il vincitore assoluto del concorso di Sanremo Giovani. In quella occasione, il talento vicentino scoperto da X-Factor, aveva trionfato proponendo il brano “La città che odi” assicurandosi il passaggio tra i big al Teatro Ariston.

IL BRANO:

Per la sua partecipazione a Sanremo 2023, Gianmaria punta sul brano intitolato “Mostro“. A firmare il testo insieme allo stesso Gianmaria è Gianmarco Manilardi. La musica della canzone, invece, è stata composta dagli stessi Gianmaria e Gianmarco Manilardi insieme ad Antonio Filippelli, Vito Petrozzino e Vincenzo Centrella.

Gianmaria

COME NE PARLA LA STAMPA:

Francesco Prisco per Il Sole 24 ore:

L’ex biondino di XFactor 2021 passato per Sanremo Giovani rappa su una cassa in quattro quarti fino a un astuto ritornello: «Ma che ti sembro un mostro?/ Guarda che sono a posto/ Che mi sono perso/ Ero solo distratto/ Da me». Poco ispirata, ma ai più giovani potrebbe piacere. Voto: 5

Andrea Grandi per NewSic:

Gianmaria Volpato, classe 2002, ha vinto Sanremo Giovani lo scorso dicembre, noto ai più anche per essere arrivato secondo a X-Factor 2021. Dopo un inizio soft dove esprime al meglio la sua forte espressività nelle barre, dal refrain più melodico parte una cassa in primo piano che ne diluisce la potenza e l’efficacia nel racconto, a causa anche di un testo meno convincente rispetto, ad esempio, alla sua “Suicidi”. Da riascoltare. Voto: 6+

Francesco Chignola per TV Sorrisi e Canzoni:

Gianmaria è un altro dei sei esordienti scelti a “Sanremo Giovani”. La vocalità del giovane cantautore si rifà a quella del nuovo pop italiano, ma nel ritornello una cassa ritmata porta questo pezzo in territori più vicini all’elettronica. «Ma che ti sembro un mostro? Guarda che sono a posto» è il ritornello di un pezzo dedicato non a un sentimento romantico, ma agli affetti famigliari: «Ora che sorella mia sei madre, dimmi se siamo ancora fratelli».

VOTO MEDIO DELLA CRITICA:

6.41 / 10 (17° posizione generale)

QUOTE SNAI:

25.00 (9° posizione generale)

COVER PER LA 4° SERATA:

Quello che non c’è (Afterhours) con Manuel Agnelli

IL NUOVO ALBUM:

gianmaria - Mostro

Gianmaria ha annunciato per il 3 febbraio 2023 la pubblicazione, unicamente in formato digitale, del suo primo album d’inediti intitolato “Mostro”. La settimana successiva, il 10 febbraio, il disco sarà disponibile anche in versione fisica includendo il brano sanremese.

Tracklist [autore testo – autore musica]:

  1. Mostro
  2. La città che odi
  3. Se sono solo
  4. Migliore amico
  5. Cuore
  6. Paura di me
  7. Tieni giù le mani
  8. Popolare
  9. Tutto quello che ho
  10. Testamento
TESTO DEL BRANO:

MOSTRO
di Gianmaria, Gianmarco Manilardi – Gianmaria, Vincenzo Centrella, Antonio Filippelli, Vito Petrozzino, Gianmarco Manilardi
Edizioni Universal Music Publishing Ricordi/Sony Music Publishing (Italy)/Gorilla Publishing – Milano

Ti ho baciato sulla fronte, sono uscito,
Ho tenuto il bacio che mi hai dato in viso
Per non correre nessun rischio
Ho occupato uno spazio più piccolo
Che mi sono perso? Ero solo distratto, da me
Sono entrato con la macchina in giardino
Perché non vedevo l’ora di tornare
Ora che sorella mia tu sei madre
Dimmi se siamo ancora fratelli
Che mi sono perso? Ero solo distratto, da me
E se correre fuori, mi lascia fermo dentro
Allora spero di stancarmi presto
E se seguendo gli altri, lascio indietro me stesso
Farò di tutto per stare da solo un momento

Ma che ti sembro un mostro?
Guarda che sono apposto
Che mi sono perso, ero solo distratto, da me
Mò che ti sembro un mostro
L’ho pensato pure io un secondo
Che mi sono perso, ero solo distratto,
Stavo pensando a me

Ti ho lasciato sopra il letto un mio libro
Così sai che tornerò
Ma con tutti quanti i letti che ho visto
Con che faccia tornerò?
Voglio entrare nei discorsi deciso,
Ma mi sono perso tanto e che dico?
Se non sai mai di che si parla tanto vale star zitto
E se le stelle fuori mi hanno tenuto sveglio
Vuol dire che ho avuto più di un pensiero
Se per allontanarsi basta prendere spazio
Allora diamogli un senso

Ma che ti sembro un mostro?
Guarda che sono apposto
Che mi sono perso, ero solo distratto, da me
Mò che ti sembro un mostro
L’ho pensato pure io un secondo
Che mi sono perso, ero solo distratto,
Stavo pensando a me
Ma che ti sembro un mostro

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.
Ilario Luisetto
Ilario Luisetto
Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.