Giordana Angi

Recensione del nuovo singolo della cantautrice

Raccontarsi è un’urgenza ma non sempre è facile farlo ecco perchè tutti sentiamo di avere dentro di noi almeno un po’ di quelle “Le cose che non dico” di cui canta Giordana Angi nel proprio ultimo singolo. Dopo aver esplorato un lato più latino con una innovativa Passeggero“, la cantautrice italo-francese arriva a toccare un altro tasto della sua voglia di sperimentare musicalmente mantenendo intatte le proprie caratteristiche salienti.

Proprio su queste caratteristiche fa nuovamente affidamento una penna sempre emozionante e poetica come quella di Giordana. Anche in questo caso il tema focale rimane l’amore che, però, viene visto e raccontato mediante i propri occhi e quell’io interiore. C’è un “tu” che torna continuamente nelle immagini suggerite dal testo ma, contemporaneamente, c’è un continuo rimando a quell’io che, di riflesso, costituisce l’altra parte del sentimento in questione.

“Ti penso e il mondo fa silenzio” intona l’apertura di un inciso che guarda ad un’ambientazione quasi da dance-floor senza tuttavia rinunciare alla profondità timbrica di cui la voce della cantautrice è dotata. Giordana Angi guarda a tutte quel-“Le cose che non dico” ma che, inevitabilmente, costituiscono il suo pensiero, il suo essere ed il suo stesso amore.

Giordana continua ad andare alla ricerca di un modo per entrare in contatto con la contemporaneità di un suono più immediato. Questa volta è l’ambiente dance a contaminare un pop che rimane comunque il suo marchio di fabbrica più credibile e personale insieme alla sua scrittura. L’amore, quello che riempie le giornate e le canzoni, entra inevitabilmente nel racconto personalizzandolo ancor di più e calando il tutto in una verità concreta. Una verità che tiene in considerazione di come, anche quando si ama, rimangono sempre delle cose non dette tra due cuori. Cose che, comunque, non annullano il sentimento ma, piuttosto, lo arricchiscono. L’amore ha bisogno anche del mistero, si sa.

Acquista qui il brano |

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.