Novità in vista per la cantante

Giorgia studioOra che il viaggio di Oronero, ultimo fortunatissimo progetto discografico (di cui qui la nostra recensione) di Giorgia, è stato definitivamente concluso per la cantante romana è già tempo di pensare a nuovi progetti. Il 2019 per lei sarà un anno importante e fondamentale data la ricorrenza dei 25 anni da “E poi”, primo suo vero successo, e quindi, in un certo senso, anche della sua intera carriera musicale (iniziata, in realtà, l’anno prima con “Nasceremo”).

Per la ricorrenza pare che la Todrani voglia accelerare i tempi di produzione del suo prossimo lavoro discografico anche se, d’altra parte, l’ultimo progetto arrivò quasi due anni fa e non sarebbe, quindi, eccessivamente prematura la pubblicazione di nuova musica.

Per il nuovo album ciò che è certo è che la produzione sarà nuovamente affidata a Michele Canova Iorfida, con cui la cantante condivide il proprio destino ormai dal 2011 quando pubblicò l’album Dietro le apparenze. I lavori, intanto, sono già iniziati e non è escluso che molto presto possano arrivare sorprese e novità per i molti fan impazienti. Non a caso, infatti, i social dell’artista si sono letteralmente colorati di una nuova grafica ormai da qualche giorno facendo presagire, non solo l’imminenza di nuovi orizzonti musicali, ma anche l’apertura verso un repertorio sperimentale e “lontano” dal mondo a cui la cantante ci ha abituato in questi anni. D’altronde, era stata la stessa Giorgia a confermare, in più di qualche occasione, di voler lavorare ad una serie di brani diversi da quelli proposti finora. C’è chi, basandosi sulla nuova grafica, si pronto a scommettere in paillettes e suoni anni ’80 con elettronica e disco dance… staremo a vedere.

The following two tabs change content below.

Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

By Ilario Luisetto

Creatore e direttore di "Recensiamo Musica" dal 2012. Sanremo ed il pop (esclusivamente ed orgogliosamente italiano) sono casa mia. Mia Martini è nel mio cuore sopra ogni altra/o ma sono alla costante ricerca di nuove grandi voci. Nostalgico e sognatore amo tutto quello che nella musica è vero. Meno quello che è costruito anche se perfetto. Meglio essere che apparire.

Commenta qui...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.