Alcune ultime novità della musica rap italiana

GUÈ PEQUENO: Dopo tanta attesa ecco il ritorno di Guè Pequeno con il suo nuovo album Mr. Fini, un disco in controtendenza sotto molti aspetti rispetto alle mode del momento e in un certo senso anche rispetto alle ultime proposte del rapper milanese. Guè impacchetta per l’occasione un disco che nella sua rappresentazione cinematografica troverebbe probabilmente la sua realizzazione in un kolossal. 17 tracce in cui ad uscire sono tutte le differenti sfumature dell’artista: tormenti, autocelebrazione ma anche la volontà di guardarsi dentro come forse mai fatto prima, il tutto condito da un tappeto musicale di primo livello e numerosi ospiti importanti tra amici di sempre e nuove sorprese. Resterà nel tempo e risulterà l’ennesimo successo discografico per la G capitale del rap italiano? Chi vivrà vedrà… Intanto vi proponiamo Ti ricordi?, ultima traccia del disco che ben incarna la parte più tormentata di Guè.

FRAH QUINTALE: Torna con un nuovo lavoro anche Frah Quintale, fuori da venerdì con il suo nuovo progetto discografico intitolato Banzai (lato blu), prima parte del nuovo album di inediti che sarà completato nei prossimi mesi. L’artista continua a muoversi liberamente in quel mood indierap che tanta fortuna gli ha portato finora nella sua carriera da solista. Suoni leggeri, linee melodiche riconoscibilissime e timbro perfetto per coordinare e mettere insieme il tutto, Frah Quintale ribadisce la sua volontà di continuare a vivere liberamente il suo impegno all’interno della musica. Artista eclettico e particolare, ma anche sensibile e capace di descrivere la vita tramite un linguaggio musicale diretto ed immediato perché pieno di immagini nitide. Un bel viaggio a tinte indie libero da ogni pretesa commerciale.

 

OG EASTBULL: Dopo il clamoroso successo trovato con Oh le le (Bella giornata), OG Eastbull cerca il bis con Nina, nuovo brano con cui il rapper torna a far ballare l’Italia puntando forte sul ritmo latino. Il “movimento” anche qui è assicurato, con un ritornello che rimane in testa e un testo semplice quanto immediato che già dal primo ascolto arriva dritto per dritto all’ascoltatore. Chiara la volontà di riprodurre l’effetto tormentone, anche se difficile appare riuscire a confermare i numeri della già citata Oh le le (Bella giornata).

EGREEN FT MEMO REMIGI: Luce a Milano, questo è il titolo del nuovo singolo di Egreen che omaggia il grande Memo Remigi e la sua storica Innamorati a Parigi. Il rapper si destreggia con grande abilità anche fuori dalla sua comfort zone dimostrando tutta la sua versatilità. Il brano colpisce per la sincerità con la quale l’artista riesce a descrivere amore e rapporti interpersonali senza perdere tuttavia la sua credibilità. Pezzo riuscitissimo che conferma ancora una volta l’ottimo periodo di forma del rapper, capace di ampliare i propri orizzonti senza perdere la sua vena artistica.

BEBA: Chiudiamo con Beba e la sua Come le storie, brano che segue la direzione artistica della giovanissima artista, che anche qui sceglie un linguaggio fresco e diretto che si lega ad una base che smuove senza tuttavia sfociare le “trash”. A mancare alla fine è probabilmente proprio il guizzo capace di trasformare il pezzo in un possibile tormentone. Ritornello che entra in testa, strofe brevi e quel pizzico di provocazione tipico della rapper.

Ascolta la nostra playlist “Recensiamo Rap” su Spotify:

The following two tabs change content below.

Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Di Francesco Cavalli

Vent'anni e una vita divisa da sempre in due passioni: calcio e musica. Studia per diventare giornalista. Apprezza la musica in tutte le sue forme ascoltando tutto ciò che passa dal suo mp3 24 ore su 24. Il suo passatempo preferito è annotare, scrivere e commentare tutta la musica che ascolta.

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.